Incentivi ai taxi «Spreco di buoni»

Il Comune ha stanziato oltre 234mila euro per l’erogazione dei Buoni viaggio, che sono a disposizione in blocchetti da 15 tagliandi da 20 euro ciascuno, per le persone in difficoltà con la mobilità, anziani o fragili, oppure che debbano recarsi nei centri vaccinali e strutture sanitarie. La consigliera Anna Ferraresi contesta le modalità di spesa, a partire dal fatto che la convenzione siglata con il Consorzio taxisti non si trovano riferimenti ad accordi con le associazioni di persone disabili. C’è anche il fatto che per utilizzare tutto il valore del buono, 20 euro, «si deve obbligatoriamente effettuare un servizio di trasporto di minimo 40 euro. La tratta Ferrara/ospedale di Cona - si legge in un’interpellanza - costa 20 euro, quindi al taxista spetterebbe un buono di 10 euro e non di 20».

Per Ferraresi sarebbe stato più logico «applicare una scontistica in percentuale sulla tariffa al chilometro». —


© RIPRODUZIONE RISERVATA