Turismo: il Comune di Ferrara rinvia due scadenze dell'imposta di soggiorno

L'assessore Fornasini. accolte le richieste del settore per dare respiro alle attività

FERRARA. Il comune di ferrara rinvia due scadenze trimestrali dell'imposta di soggiorno. Lo ha deciso la giunta, questa mattina (martedì 13 aprile) , accogliendo una proposta dell'assessore al turismo, Matteo Fornasini, che "sancisce il differimento al 15 novembre dei termini del secondo e terzo trimestre di pagamenti, inizialmente previsti, rispettivamente, per il 15 luglio e il 15 ottobre".Le scadenze del trimestre ottobre-dicembre rimangono invece confermate al 15 gennaio 2022.

La decisione della giunta, spiega l'amministrazione, "conferma analoghi provvedimenti di sostegno al settore già adottati l'anno scorso, e ora sarà posta al vaglio del consiglio comunale". Motivando la scelta, fornasini afferma che "abbiamo accolto le richieste di albergatori e operatori per dare un pò di respiro alle attività in un periodo molto difficile". Il turismo, ricorda, "è infatti tra i settori che più ha subito l'impatto delle chiusure e delle restrizioni". Dunque, dopo "aver previsto, anche nel 2020, rinvii, contributi a fondo perduto e un bando anticrisi dedicato al settore turistico, con questa proroga garantiamo una nuova risposta alle istanze degli imprenditori, dei lavoratori e delle associazioni, nella speranza che la stagione turistica possa aprirsi agli arrivi, in sicurezza". In quest'ottica, conclude l'assessore, "siamo impegnati in iniziative di promozione, per farci trovare preparati e pronti a richiamare e ad accogliere visitatori e turisti non appena sarà possibile".