Contenuto riservato agli abbonati

Cordoglio per un imprenditore di Bondeno

Vittorio Pianelli aveva 69 anni: in suo ricordo donazioni ai vigili del fuoco. Nel Ferrarese altri tre lutti, 30 contagi e 94 guariti

Il Covid continua a fare vittime nel Ferrarese. Tra le giornate di sabato e di ieri altre tre persone positive al virus hanno perso la vita. Si tratta di una novantenne di Portomaggiore, deceduta sabato al Delta, un uomo di 69 anni di Bondeno, morto domenica a Cona, dove era ricoverato dal 1° marzo, e un uomo di 67 anni di Goro deceduto oggi al Delta. Tutti e tre soffrivano anche di altre patologie.

Ma sono anche numeri che parlano di un allentamento della pandemia quelli del bollettino sanitario diramato oggi. Si ferma a 30 il dato sui nuovi contagi, mentre le guarigioni sono 94 con un ulteriore calo dei casi attivi di 64 unità. I casi positivi sono stati individuati su un totale di 259 tamponi; l’età media è di 39 anni e sette dei nuovi contagiati presentano sintomi. Ferrara conta 14 contagi e 112 tamponi negativi, poi viene Bondeno con 6 positivi e altri tre esiti negativi, in netta “ripresa” Cento, tra i Comuni più colpiti dal virus nelle ultime settimane, e che invece conta un solo contagio e 46 tamponi negativi; altri quattro casi sono stati trovati a Poggio Renatico (e altrettanti negativi), mentre Argenta, Codigoro, Mesola, Ostellato e Tresignana registrano un caso ciascuno.


Anche la situazione negli ospedali migliora, pur con 9 nuovi ricoveri di cui 3 in terapia intensiva, compensati da dieci dimissioni. A Cona sono ora occupati 26 posti intensivi sui 28 a disposizione, mentre all’ospedale del Delta ci sono nove degenti in terapia intensiva su 10 posti.

Altre 199 persone sono entrate in isolamento domiciliare, 29 in sorveglianza telefonica e 171 hanno concluso il periodo di controllo.

BONDENO IN LUTTO

È di domenica sera il decesso di Vittorio Pianelli, imprenditore bondenese in pensione morto all’ospedale di Cona all’età di 69 anni. Nato e vissuto a Bondeno, Pianelli già dai tempi delle scuole superiori era fidanzato con l’amata moglie Nicla. «Siamo stati insieme più di cinquant’anni - ci racconta -, purtroppo non abbiamo avuto figli e questo ha rafforzato il legame fra di noi. Non mancavano le liti e non sono mancate le tragedie, come le morti in meno di un anno di nostro nipote, sua mamma (mia sorella), e suo padre, oltre a una giovane nipote di mio marito. Questi nipoti per noi sono sempre stati come dei figli. Ma nonostante questo io e Vittorio abbiamo superato tutte le avversità. E adesso questa tragedia per me ancora inspiegabile, perché mio marito era un omone fortissimo e in forma, camminava tanto, amava andare a pescare in barca al mare, non aveva patologie e non prendeva alcuna medicina. Ma questo Covid me l’ha portato via...».

Pianelli, andato in pensione dopo aver gestito con un socio per tanti anni l’azienda Graphic Team in piazza Andrea Costa a Bondeno, lo scorso 20 febbraio ha accusato la febbre: «Aveva a 38 e mezzo, ma il tampone è risultato negativo e non aveva sintomi Covid. Siamo sempre stati insieme, poi all’improvviso a fine febbraio si è aggravato e il 28 è stato ricoverato a Cona, mentre io sono risultata positiva e in quarantena, ma senza sintomi. Ha girato tutti i reparti, a un certo punto si pensava potesse farcela, invece domenica si è aggravato e ho potuto vederlo a distanza un’ultima volta, poi la sera è morto. Non riesco a spiegarmelo, era attentissimo, usava sempre la mascherina Ffp2, disinfettava tutto, addirittura scarpe e spesa li metteva in magazzino prima di portarle in casa. E la cosa straziante è non averlo più potuto toccare, vedere. Ma non posso che ringraziare il personale di Terapia intensiva 1 del Sant’Anna per l’umanità e la professionalità».

La coppia è conosciuta a Bondeno, lei per anni è stata volontaria della Protezione civile e in ricordo del marito anziché fiori ha chiesto offerte ai vigili del fuoco volontari di Bondeno, che la ringraziano per questo gesto. Pianelli lascia le sorelle Teresa con Chicco e Paola con Marco, il nipote Mirco con Silvia e tutti gli altri parenti e amici. L’ultimo saluto domani alle 15 nella chiesa arcipretale di Bondeno, poi la cremazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA