Aveva spray peperoncino non legale e certificato, denunciata 

Per molte donne è un'arma di difesa, ma deve avere certificazioni: una ferrarese nei guai per porto abusivo d'arma impropria

Viene usato da molte donne come arma di difesa: ma si faccia attenzione, le bombolette di spray al peperoncino debbono essere certificate e regolamentari, altrimenti si rischia la denuncia.

È successo questo ad una 34 enne ferrarese denunciata per porto abusivo di armi o oggetti atti all’offesa della persona, avendo con sé una bomboletta di spray al peperoncino non conforme alle direttive del Ministero dell’Interno: lei era doppiamente nel torto, poiché aveva violata le norme del contenimento Covid. Questo controllo rientra nella serie di servizi dei carabinieri in città che hanno portato ad altre denunce e sanzioni


Due persone con foglio di via obbligatorio da Ferrara, erano a passeggio in centro: fermati e denunciato un 21 enne nigeriano e un 38 enne bolognese. Un albanese 68 enne, invece al controllo dei militari, si rifiutava di esibire i documenti ed è stato denunciato anche lui.

Così come un 44 enne ferrarese, scoperto con le mani sul cibo, generi alimentari rubati da un supermercato cittadino. E infine un 26 enne campano, che nonostante già sottoposto a ripetuti controlli nel corso delle passate settimane, veniva trovato in possesso di una modica quantità di droga e per questo segnalato alla Prefettura di Ferrara quale tossicodipendente. –

© RIPRODUZIONE RISERVATA