Ostellato fra Unità e Liberazione pensa all'ambiente

Sabato giornata di sensibilizzazione su tutto il territorio comunale con passeggiate ecologiche aperte a tutti nel rispetto delle norme anti Covid

OSTELLATO.  Il Comune di Ostellato aderisce alla “Settimana Civica” promossa dal Coordinamento nazionale degli enti locali per la pace e i diritti umani – in occasione della Festa della Liberazione, dei 160 anni dell’Unità nazionale e dei 75 della Repubblica – individuando in sabato 24 aprile l’occasione per sensibilizzare la cittadinanza, in particolar modo le nuove generazioni, sul tema del rispetto ambientale.

Ecco l'elenco delle iniziative in programma e  che saranno svolte in sicurezza e nel pieno rispetto dei comportamenti anti Covid. Ostellato: alle 14 ritrovo in piazza della Repubblica, passeggiata ecologica attraverso via Cesare Battisti, il parco urbano, con tappe dedicate alla narrazione di flora e fauna e arrivo nel piazzale delle Vallette; collaborano la Pro Loco di Ostellato, il Ragno D’Oro e la Coop. Atlantide. Dogato: “Sognando Riciclando”, in piazza sarà posizionato un contenitore “green” nel quale i bambini potranno depositare una bottiglia di plastica con dentro un messaggio/desiderio personale. Dopo una settimana, i tre fortunati estratti riceveranno un contributo per il proprio “sogno”; collabora Dogato Live. San Giovanni: alle  10 ritrovo al Centro sociale, passeggiata ecologica a partire dal parco della Sché e successiva prosecuzione fra campo sportivo e l’area verde di via  Vittorio; collabora l’associazione ricreativa Ancescao. Rovereto/Medelana: alle 9.30 ritrovo all’ex bar di Medelana per la passeggiata ecologica verso Rovereto percorrendo il vialetto, la pista ciclabile, attraversamento del paese e arrivo in zona ex scuole elementari; collabora la Pro Loco di Rovereto.

In ogni località saranno presenti i volontari della Protezione civile (Avpco) e non mancheranno rappresentanti delle sezioni locali di Auser e Avis. I sacchi per la raccolta saranno messi a disposizione da Clara, mentre ai partecipanti viene chiesto di portare un paio di guanti personale e/o altri attrezzi a piacimento.