Contenuto riservato agli abbonati

Codigoro, ora l’associazione carabinieri si muove anche a cavallo

Sette nuovi “volontari speciali” nelle aree verdi in ausilio alla polizia provinciale. Si tratta del primo reparto di protezione civile di questo tipo nella nostra provincia

Codigoro, associazione carabinieri a cavallo per le strade

CODIGORO. Witko, Yuma, Checca, Laki, Sierra, Sophie e Trudi sono i magnifici sette nuovi “volontari del neonato reparto a cavallo del nucleo di Protezione civile dell’associazione nazionale carabinieri dell’Alto Ferrarese. Fra gli applausi, i meravigliosi cavalli ieri pomeriggio hanno attraversato alcune vie del centro di Codigoro, sino a raggiungere piazza Matteotti, dove sono stati accolti dalle autorità civili e militari. Il primo reparto a cavallo di protezione civile della provincia di Ferrara viene fondato nella città degli aironi a distanza di soli due anni dalla nascita dell’associazione di volontariato, diretta da Luciano Avantaggiato.

I PASSAGGI

«La proficua collaborazione prestata in questi due anni – ha sottolineato il sindaco Sabina Alice Zanardi –, ha messo in luce la dedizione, lo spirito di abnegazione e l’entusiasmo, con i quali il nucleo di volontari coordinato da Avantaggiato sta continuando ad operare. Il reparto a cavallo coordinato da Simone Seghi è il frutto più maturo – ha aggiunto il sindaco – di una costruttiva sinergia avviata nel 2019. L’esperienza in prima linea durante la pandemia ha arricchito il bagaglio personale e professionale dei volontari e il patrimonio di valori di cui tutti loro sono interpreti».

Parole di gratitudine per il nuovo traguardo sono state espresse anche da Marcello Gumina, presidente del nucleo di Protezione civile Anc dell’Alto Ferrarese, mentre Simone Seghi, responsabile del nuovo reparto a cavallo ha ringraziato il Comune, la Protezione civile e coloro che hanno da subito creduto nel progetto.

I SETTE "VOLONTARI"

«Sono sette cavalli americani, tutti addestrati per trekking – ha spiegato Simone Seghi, il quale è anche volontario del gruppo cowboys del Delta – e da domani, grazie a una convenzione con la polizia provinciale partirà il monitoraggio delle aree boschive e verdi della provincia».

«A Codigoro – ha aggiunto Seghi –, proseguiremo il servizio di vigilanza a Pomposa e nei parchi, includendo anche l’attività di informazione anti Covid 19». Seghi è il conduttore di Witko, uno splendido american paint horse di 11 anni. Gli altri binomi sono i seguenti: Trudy, cavalla frisone di 7 anni con Valentina Zannini; Sophie, paint di 7 anni con Maurizio Aguiari; Laky, paint di 6 anni con Nicolas Bergami; Sierra, paint di 7 anni con Lisa Crosara; Checca, paint di 3 anni con Tomas Bergami; Yuma, paint di 6 anni con Vittorio Cenacchi. Era presente anche Luca Barboni, manager della multinazionale turca Kastamonu, che ha donato un nuovo mezzo alla Protezione civile.

In rappresentanza dell’Arma era invece presente il maresciallo Vincenzo Cauteruccio, vicecomandante della stazione carabinieri di Codigoro, mentre per la Protezione civile sono intervenute l’unità cinofila, coordinata da Valter Chessa, e rappresentanze dell’Apc Delta del Po e di Mesola. È spettato a don Marco Polmonari impartire la benedizione finale. —

Katia Romagnoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA