Ferrara, fogli di via e denunce: malviventi scoperti dalla polizia

Multate anche due persone per non aver rispettato le norme anti Covid

FERRARA. Continuano i servizi di controllo del territorio disposti dal questore con l’obiettivo di monitorare il territorio e garantire la sicurezza. L’attività viene svolta nelle zone più sensibili della città, dal Reparto prevenzione crimine di Bologna e da aliquote territoriali. Lunedì 3 maggio, nell’ambito di questi controlli, è stato fermato un cittadino di origini bengalesi che alla richiesta di esibire i documenti ha detto di non averli. Il 29enne, con precedenti penali, è risultato inottemperante al provvedimento di espulsione dall’Italia e per questo, oltre a una nuova notifica del provvedimento, è stato denunciato.

Revocato il permesso di soggiorno per motivi umanitari a un 24enne di origini nigeriane considerato pericoloso socialmente visti i numerosi precedenti e le numerose condanne per spaccio di sostanze stupefacenti. Il 24enne è stato espulso e dovrà lasciare il Paese entro 15 giorni. Foglio di via anche per un italiano residente in altro Comune e già noto alle forze dell’ordine; quest’ultimo non avrebbe potuto tornare a Ferrara per tre anni ma lo ha fatto, è stato denunciato. Due persone sono state segnalate alla prefettura di Ferrara perché sorprese a consumare stupefacenti nei pressi del parcheggio Kennedy-Travaglio e altre due sono state multate per non aver seguito le disposizioni anti Covid.