Contenuto riservato agli abbonati

Ferrara, nolo monopattini elettrici: niente velocità “libera” e abbandono selvaggio

In zona pedonale il mezzo si autolimita a 6 chilometri l’ora. L’assessore Lodi: chi non rilascia nei luoghi previsti continuerà a pagare la tariffa

Ferrara, duecento monopattini elettrici a nolo: niente velocità "libera"

FERRARA. Il vicesindaco Nicola Lodi ha presentato ieri mattina in piazza Trento Trieste il nuovo progetto di mobilità sempre più sostenibile, attuato dall’amministrazione comunale in collaborazione con le ditte Helbiz e Dott. Si tratta di un servizio di noleggio che parte oggi, per ora, con 200 monopattini elettrici (ma ne sono previsti 400) e prossimamente di 220 biciclette elettriche. «Un’iniziativa – ha dichiarato Lodi – nata lo scorso novembre e concretizzatasi poi in un bando vinto appunto dalle due ditte. Il noleggio sarà in modalità free floating ossia con la possibilità di lasciare i mezzi in punti diversi da quelli del prelievo, ma attenzione, chi non rispetterà le regole ed abbandonerà il mezzo in luoghi diversi da quelli previsti, si vedrà accreditare continuamente sulla sua carta il costo dell’utilizzo del mezzo».

Nelle prossime settimane l’amministrazione comunale provvederà ad approntare una ventina di postazioni nel territorio urbano visibili con segnaletica dedicata nelle quali i gestori riporteranno sistematicamente i mezzi lasciati dagli utenti sul territorio. È importante sottolineare che nelle zone pedonali la velocità dei mezzi sarà limitata in automatico a 6 chilometri all’ora, e i monopattini Helbiz saranno in grado di riconoscerle automaticamente.

Le tariffe per Helbiz sono: 1 euro per lo sblocco iniziale e 0,20 centesimi per ogni minuto di utilizzo; c’è poi la tariffa Flat – Helbiz Unlimited al costo di 29.99 euro al mese che permette di effettuare un numero di corse giornaliere illimitato della durata di 30 minuti (a distanza di almeno 20 minuti l’una dall’altra) e l’accesso al servizio anche da Telepass Pay con 30 minuti di corse gratuite. Le bici elettriche saranno invece disponibili a 0,20 centesimi allo sblocco iniziale e ad 0,10 al minuto.

Per Dott invece dal 3 al 31 maggio vi è la promo “Vai Ferrara” attiva per tutti gli utenti; inserendo il codice sconto nella sezione Promozioni dell’app ogni utente potrà effettuare la prima corsa su Dott gratuitamente. Altre offerte sono: pass giornaliero – che offre una corsa di 30 minuti a 1,99 euro; pass Tre giorni, 10 corse di 30 minuti ciascuna a 9.99 euro da consumare in appunto in tre giorni; pass settimanale con 30 corse di 30 minuti ciascuna a 14, 99 euro da utilizzare in sette giorni ed infine pass mensile da 50 corse di 30 minuti ciascuna a 29,99 euro da fare in 30 giorni.

Dopo la presentazione di Lodi sono intervenuti Matteo Tanzilli di Helbiz ed Andrea Giaretta di Dott che hanno espresso la loro riconoscenza all’amministrazione comunale e la loro soddisfazione per questo progetto che vede in Ferrara la città pilota dell’Emilia Romagna dove è stato deciso di lanciare l’iniziativa.

Dalla teoria si è quindi passati alla pratica affidando agli studenti dell’Istituto Einaudi e di Tg Student il compito di provare i monopattini elettrici compiendo alcuni giri sul Listone, «è tra i giovani che questo tipo di mobilità riscuote maggior successo» ha detto l’assessore Dorota Kusiak. È comunque il caso di ricordare che i minori di 14 anni non possono usarlo, che dai 15 ai 18 è obbligo utilizzare il casco mentre dai 18 in su è solo consigliato. —

Margherita Goberti

© RIPRODUZIONE RISERVATA