Contenuto riservato agli abbonati

Comacchio, strade e marciapiedi sicuri: piano comunale da 1,5 milioni

Avviata un’indagine di mercato per individuare l’impresa a cui affidare i lavori. Gli interventi sulle vie del capoluogo e dei Lidi che hanno maggiori problemi

COMACCHIO. Un piano di interventi da un milione e mezzo di euro, per la messa in sicurezza, entro l’autunno di strade, marciapiedi e loro pertinenze. Il Comune lagunare si affida a un’indagine di mercato, preliminare alla successiva procedura negoziata, per l’affidamento dell’accordo quadro relativo al rifacimento dell’asfalto e dei marciapiedi più ammalorati. Il progetto interesserà prevalentemente le strade dei Lidi, in quanto più esposte all’azione delle radici superficiali dei pini, responsabili di pericolosi avvallamenti e dissesti dell’asfalto.

LE IMPRESE


L’indagine di mercato avviata in questi giorni, consentirà di individuare 15 imprese, che poi saranno formalmente invitate a presentare la loro offerta economica. Qualora arrivasse al Comune un numero superiore di manifestazioni di interesse, si procederà a sorteggio pubblico. L’indagine è finalizzata a dare attuazione all’accordo di programma che concerne «la messa in sicurezza della rete stradale del Comune di Comacchio – come si legge nell’avviso –, attraverso la ristrutturazione di strade, marciapiedi e loro pertinenze, la riparazione ed il rifacimento di opere per lo scolo di acque meteoriche, la riparazione e-o la sostituzione degli elementi accessori della rete stradale quali cordodate, banchine, cunette, etc...».

GLI INTERVENTI

I marciapiedi che saranno sottoposti a ripavimentazione sono quelli di viale Canada e via Capanno Garibaldi a Lido Nazioni; poi viale Scacchi nell’omonimo Lido; e via Calatafimi, via Picciotti a Porto Garibaldi; ancora via Paisolo, via Vittorio Veneto e via Piave a Comacchio; via Oriani al Lido Estensi; infine via Botticelli, via Ponchielli e viale Michelangelo a Lido Spina.

Le strade da riasfaltare sono invece viale Acacie, via Giorgione, viale Raffaello, viale Bellini e viale Leoncavallo a Lido Spina, via dei Cedri, via Po e via Parini al Lido Estensi, viale dei Continenti a Lido Nazioni (tratto residuo) e la strada panoramica Acciaoli, per alcuni tratti fra Porto Garibaldi e i Lidi Pomposa e Scacchi.

Come spiega il dirigente ai lavori pubblici Fabrizio Di Blasio, che si è aggiudicato, nuovamente, l’incarico dirigenziale fiduciario del sindaco, «ora c’è l’avviso in pubblicazione. Poi si dovranno prevedere i tempi propri di gara e si arriverà all’estate. Si valuterà se far partire i lavori in quel periodo, ma sarebbe auspicabile partire a settembre, per non disturbare la stagione turistica. In estate ci si potrebbe concentrare sulle emergenze». —

Katia Romagnoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA