Contenuto riservato agli abbonati

Schianto a Porto Garibaldi, operaio muore sbalzato dall’auto. Grave la donna con lui sulla macchina

L’incidente sabato pomeriggio in Superstrada: il veicolo ha sbandato e ha ruzzolato più volte. Anche la 51enne finita fuori dall’abitacolo

PORTO GARIBALDI. Tragico incidente, ieri pomeriggio sulla superstrada Ferrara-mare, in prossimità dello svincolo di Porto Garibaldi. Duilio Daniele, operaio 44enne residente a Boccaleone di Argenta, ha perso la vita, dopo esser stato sbalzato dall'auto su cui stava viaggiando. Anche la donna che era con lui sul veicolo - Veronica Dabalà, 51enne di Venezia - è stata sbalzata dall’abitacolo, riportando gravi ferite. Purtroppo l'uomo è deceduto sul colpo, mentre la donna, è stata trasportata, cosciente, in eliambulanza, ma in gravi condizioni, all'ospedale Bufalini di Cesena.

L’INCIDENTE


Il drammatico schianto è avvenuto attorno alle 15.30, quando in prossimità dell'ultima uscita del raccordo autostradale Ferrara-Porto Garibaldi, mentre il traffico iniziava a rallentare, a causa dell'esodo del fine settimana verso i Lidi comacchiesi. «È stata una scena agghiacciante - ha commentato un'anziana coppia di coniugi, che dal parcheggio del centro commerciale Le Valli ha assistito al tragico incidente-; abbiamo visto una macchina arrivare a velocità sostenuta, poi a un certo punto ha ruzzolato due o tre volte sull'asfalto, finendo contro il guard rail e da lì abbiamo visto una donna che è stata sbalzata fuori dalla portiera. Siamo sconvolti».

Drammatica la scena che si è presentata davanti agli occhi degli automobilisti che procedevano verso il mare, alcuni dei quali già sentiti dalla Polizia stradale di Ferrara, intervenuta a rilevare l'incidente. Lo schianto contro il guard rail, preceduto da due o tre carambole della Daewoo Kalos, a bordo della quale viaggiavano Duilio Daniele e Veronica Dabalà, è avvenuto all'altezza del chilometro 48 della supestrada, in corrispondenza di una semicurva. I testimoni oculari hanno constatato che entrambi gli occupanti dell'autovettura semidistrutta nell'incidente, sono stati sbalzati dalla portiera del passeggero anteriore all'esterno dei veicolo stesso.

Tragedia in Superstrada: muore su colpo a 45 anni

LE IPOTESI

Resta ancora da stabilire, per gli inquirenti, chi dei due fosse alla guida e il corretto utilizzo delle cinture di sicurezza da parte dei due occupanti l’abitacolo. In campo l'ipotesi, ancora tutta da verificare, che l'automobile sia giunta a velocità sostenuta in prossimità dello svincolo di Porto Garibaldi e che una brusca frenata possa aver provocato la perdita di controllo del veicolo, con tragiche conseguenze. Sull'asfalto rilevati circa 150 metri di strisciate, riconducibili probabilmente ad un tentativo di frenata.

Sul posto sono intervenute l'ambulanza di Comacchio e l'eliambulanza di Ravenna, che ha trasportato la donna ferita al Bufalini di Cesena, ora ricoverata, in condizioni gravi, ma non in pericolo di vita, nel reparto di ortopedia.

SUPER CHIUSA

La salma di Duilio Daniele, una volta ottenuto il benestare dal magistrato di turno, è stata trasportata all'istituto di Medicina legale di Ferrara, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Solo attorno alle 17.30, dopo che il carro attrezzi ha recuperato l'auto, è stata ripristinata la circolazione sulla superstrada, in direzione mare. Per circa due ore una pattuglia della Polizia locale ha coadiuvato le operazioni della Polstrada, deviando il traffico all'uscita di Comacchio. —

Katia Romagnoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA