Contenuto riservato agli abbonati

Ferrara, servizi anti-abusivi in più parcheggi e anche in Certosa

Gara da 387mila euro per la sorveglianza in punti sensibili Ferrara Tua punta alla flessibilità per estendere la copertura

FERRARA. Sorveglianza confermata e anzi potenziata nei parcheggi di attestamento della città, con estensione anche al tempio di San Cristoforo e alla Certosa. Ferrara Tua, formalmente attraverso l’amministrazione comunale, ha bandito una gara di durata triennale per proseguire con l’esperienza delle guardie giurate contro l’accattonaggio molesto, che in questi anni ha ottenuto risultati giudicati positivi: «Mi sembra si possa dire che negli orari in cui i nostri parcheggi sono sorvegliati il fenomeno tenda sostanzialmente a sparire, mentre dove non è previsto il servizio, in parcheggi non di Ferrara Tua o nelle strisce blu, ogni tanto qualche problema ci sia - sottolinea Luca Cimarelli, amministratore di Ferrara Servizi e della società dei parcheggi - Per questo motivo abbiamo deciso una modalità anche potenziale nel meccanismo del nuovo bando». Oggi la sorveglianza è fissa in particolare nel parcheggio Centro storico, il più colpito dal problema-abusivi, a San Guglielmo e in piazza Sacrati, con una squadra volante di guardie giurate in funzione jolly. L’idea di Ferrara Tua è ora di trovare, nelle pieghe del nuovo appalto, una maggiore flessibilità d’impiego dei sorveglianti, in maniera da “coprire” più posti auto possibile.

La valutazione del servizio svolto finora dall’associazione d’impresa Top Secret-Securiteam è comunque positiva, anche sulla base delle valutazioni degli utenti. L’avviso della procedura è stato da poco pubblicato a cura del Comune, che è stazione appaltante a causa della dimensione della gara: si tratta di 387.870 euro per tre anni, con possibilità di rinnovo per una durata di 36 mesi. I servizi richiesti comprendono «assistenza alla clientela e vigilanza nell’ambito della gestione dei parcheggi in concessione a Ferrara Tua». In aggiunta c’è la «sorveglianza armata al tempio di San Cristoforo, telesorveglianza allarmi e assistenza all’utenza cimiteriale». Il criterio di assegnazione è l’offerta economicamente più vantaggiosa, le offerte vanno presentate entro il 14 giugno, con apertura delle buste due giorni dopo. —


S.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA