Entra in casa della ragazzina per aggredirla ma viene scoperto: 16enne arrestato per tentato omicidio

L'episodio è avvenuto in provincia di Ferrara, il giovane è stato arrestato

FERRARA. Un ragazzino di 16 anni è stato arrestato dai carabinieri nel Ferrarese per tentato omicidio, lesioni e violazione di domicilio: secondo quanto si apprende, si era invaghito di una ragazzina di 11 anni e si era introdotto in casa sua in piena notte, nascondendosi in uno sgabuzzino, armato di coltello, probabilmente - queste le ipotesi - per aggredire lei e la madre quando si fossero alzate. La mattina presto, però, prima di uscire di casa per andare al lavoro, il padre della ragazzina lo avrebbe notato e scoperto in casa, ne è nata una collutazione, e il padre stesso è rimasto ferito, poi l’intervento dei carabinieri e l’arresto.

Il fatto è ora in carico alla procura dei minori che sta compiendo le prime verifiche e da quanto si apprende, tutto ruota attorno al fatto che il ragazzino si sarebbe invaghito, e pensava non fosse corrisposto. Da qui la decisione di entrare in casa in piena notte, lasciando all’esterno le scarpe per non far rumore, il suo zainetto e il cellulare. Una volta all’interno si sarebbe nascosto e aspettato ore e ore. Prima di essere scoperto dal padre della ragazzina. Gli inquirenti invitano alla massima cautela trattandosi di una questione che vede coinvolti minorenni, da qui l’assoluto anominato e la generica localizzazione sul luogo dove è accaduto l’episodio, che ora dovrà essere chiarito in tutti i suoi aspetti.