Lido Estensi, un’estate sicura. Ma il prefetto striglia l’Anas per i lavori sulla Ferrara-mare

Ieri la riunione del Tavolo in vista della stagione e degli arrivi. Più forze dell’ordine ai Lidi e maggiori controlli anche in città

LIDO ESTENSI. Che i lavori sulla Ferrara-mare stiano già creando non pochi disagi, destinati ad aumentare con l’arrivo del caldo, è un realtà. Come è una realtà che traffico e code siano un problema per la sicurezza. Il punto è che nessuno dei presenti ieri al Tavolo per l’ordine e la sicurezza convocato dalla Prefettura nel pomeriggio, si aspettava una reazione così forte e decisa da parte del prefetto Michele Campanaro che le ha letteralmente cantate ai rappresentanti di Anas presenti in videoconferenza.

Campanaro ha perso la pazienza e ha evidenziato come prevedere l’apertura dei cantieri in concomitanza con quella della stagione estiva, non sia proprio un’ottima idea e avrebbe anche spiegato di non avere alcuna intenzione di utilizzare gli uomini della Protezione civile o altri volontari per «andare a dare da bere agli automobilisti che resteranno fermi sotto il sole cocente d’agosto». La reazione? Silenzio. E Campanaro ha ribadito di voler aprire un confronto con i dirigenti per mettere le cose in chiaro.


LE REGOLE

Per il resto, si è ribadita l’assoluta necessità di dettare regole rigide e soprattutto di farle rispettare alla lettera, «anche se dovessimo diventare zona bianca» con distanziamenti, mascherine e il rispetto della normativa anti Covid. In pratica, i numeri scendono e possiamo stare più rilassati ma senza mai abbassare la guardia, operatori turistici in primo luogo. Per i Lidi, già come successo l’anno scorso, arriveranno circa quindici nuovi agenti di polizia locale, mentre per quel che riguarda carabinieri e polizia, gli uomini aumenteranno ma non si è ancora parlato di numeri, perché devono arrivare indicazioni più precise dal governo. Massima, nemmeno a dirlo, sarà l’attenzione sulla movida, così come l’estate scorsa quando si è scelto di seguire la linea dura con controlli mirati e costanti soprattutto nelle zone “calde” di Lido Spina e Lido Estensi, dove c’è la maggiore concentrazione di bar e locali e, soprattutto, di giovani e giovanissimi.

A FERRARA

Per quel che riguarda gli eventi, il prefetto si è soffermato soprattutto sulla città visto che saranno ospitati grossi concerti per i quali si può già ipotizzare il tutto esaurito e quindi un gran numero di persone in arrivo.

L’invito per tutti è la massima prudenza. Con il caldo e la campagna vaccinazioni certamente la situazione Covid vedrà un netto miglioramento, ma per permettere a tutti di andare in vacanza e soprattutto ai ristoratori, commercianti e operatori di lavorare, nessuno potrà e dovrà transigere. —

Annarita Bova

© RIPRODUZIONE RISERVATA