Ferrara, non si ferma all’alt della Polizia. Giovane inseguito e bloccato

Il 27enne prima ha finto di rallentare, ma poi ha accelerato ed è fuggito. Raggiunto e preso dagli agenti, era senza patente. Per lui doppia multa

Marcello Pulidori

FERRARA. Ha forzato un posto di blocco della Polizia di Stato, ma la sua fuga è durata poco perché gli agenti lo hanno inseguito e bloccato. Ha rischiato grosso, anche se alla fine di tutto se la caverà con una multa, il conducente dell’auto in questione.


Un ragazzo di 27 anni, di nazionalità marocchina, ha forzato un posto di blocco istituito dalla Polizia di Stato nei pressi del centro. Gli agenti si sono messi all’inseguimento dell’auto del giovane il quale è stato bloccato dopo alcune centinaia di metri. È accaduto ieri. Durante uno dei tanti controlli stradali, gli agenti hanno intimato l’alt alla vettura condotta dal marocchino. Sta di fatto che il giovane, che in un primo momento ha rallentato, dopo pochi istanti ha nuovamente premuto sull’acceleratore, eludendo così il posto di blocco, e fuggendo. A questo punto le auto della Polizia hanno iniziato a inseguire la macchina guidata dal giovane, bloccandola dopo poche centinaia di metri. Al successivo controllo, il 27enne marocchino è stato identificato e sono iniziate le ulteriori indagini da parte dei poliziotti.

Tra l’altro, nel corso del controllo è emerso anche che il giovane era privo di patente, o meglio aveva una patente di guida conseguita in Marocco ma mai convertita in Italia come invece prescrive la legge. Al termine degli accertamenti, anche grazie al buonsenso degli agenti, il ragazzo (che ha rischiato conseguenze più gravi) se l’è cavata con un paio di multe, anche se piuttosto “salate”: una per non aver rispettato l’alt della Polizia di Stato, l’altra per la guida senza patente. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA