Ponte Rodoni ha la sua chiesa. Costruita dopo il terremoto

L'arcivescovo Perego e il governatore Bonaccini all'inaugurazione. "E' il nostro orgoglio"

Bonaccini e Perego inaugurano la nuova chiesa di Ponte Rodoni

PONTE RODONI. Aperta al culto la chiesa parrocchiale dell’Assunzione di Maria Santissima di Ponte Rodoni, costruita ex novo dalle fondamenta dopo che la precedente era stata demolita perché irreparabilmente lesionata dal sisma del 2012.

Ieri sera la chiesa, che si trova in via per Vigarano, è tornata nuovamente disponibile ai fedeli con la celebrazione di una messa di dedicazione presieduta dall’arcivescovo di Ferrara-Comacchio Gian Carlo Perego. Alla cerimonia ha partecipato il presidente della Regione e commissario alla ricostruzione, Stefano Bonaccini, presenti il prefetto Campanaro e il sindaco Saletti.

«A nove anni da quelle terribili scosse- sottolinea Bonaccini-, vedere rinascere completamente questo luogo simbolo della comunità ci riempie di soddisfazione e orgoglio. Seppur rallentati, nemmeno durante la pandemia i lavori si sono fermati, qui a Bondeno e in altri cantieri. Serate di festa come questa sono la rappresentazione più bella dell’efficacia del lavoro di squadra realizzato per la ricostruzione». La nuova costruzione, per un costo complessivo di 418 mila euro, è stata finanziata con un contributo della Regione di 354mila euro e per 64 mila euro da fondi della Curia. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA