Sanità a misura di turista: in estate assistenza e dialisi

Al Delta il servizio per non residenti con insufficienza renale Copertura medica garantita per vacanzieri e stagionali

Assicurare le cure mediche ai turisti e ai lavoratori stagionali, e garantire il servizio di dialisi ai pazienti non residenti nel Ferrarese che trascorrono le vacanze nel nostro territorio. Questi gli obiettivi contenuti in due determine approvate dall’azienda Asl, e che confermano anche per l’estate 2021 la necessaria copertura sanitaria per i non residenti.

Progetto Dialisi


Il progetto dialisi vacanze estive sarà in vigore dal 15 luglio al 27 agosto, e trova le sue premesse nel Piano operativo provinciale, approvato nel 2015, per la realizzazione di una rete di assistenza nefrologica e dialisi per le aziende sanitarie ferraresi.

Spetta alla struttura complessa di Nefrologia-Dialisi dell’azienda ospedaliera Sant’Anna, in collaborazione con l’Asl, il compito di garantire questa specifica assistenza. Da anni, inoltre, l’Asl mette a disposizione le proprie strutture ospedaliere, anche in orario serale, per rispondere alle richieste di pazienti dializzati residenti in altre province di poter usufruire del servizio presso il Cal (Centro Dialisi a Assistenza Limitata) dell’ospedale del Delta.

A partire dal 15 luglio e fino al 27 agosto, dunque, sarà attivato il servizio e le prestazioni saranno erogate per la maggior parte in orario serale (dalle 18 alle 23) nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì. Si tratta di un impegno aggiuntivo, fuori dall’orario istituzionale, per il personale sanitario, che sarà retribuito con una tariffa oraria di 60 euro lordi. Il progetto Dialisi non graverà sul bilancio aziendale, perché è previsto un rimborso a titolo di compensazione che consente un recupero integrale dei costi, a carico dell’Asl di appartenenza dei pazienti.

Si stima che saranno effettuati circa 150 trattamenti dialitici, garantendo un servizio ad alto valore sociale perché consentirà ai malati di insufficienza renale di poter usufruire pienamente del periodo di ferie.

Assistenza medica

Approvata anche l’istituzione del servizio di assistenza medico generica ai turisti italiani e stranieri e ai lavoratori stagionali, che resterà attivo dal 20 giugno al 5 settembre.

Il servizio sarà coperto in parte dei medici convenzionati con l’Asl di Ferrara nelle località turistiche dei Lidi di Comacchio che hanno dato la propria disponibilità, in parte attingendo da una specifica graduatoria regionale. Saranno gli stessi medici a percepire direttamente dagli utenti la quota di partecipazione di 15 euro stabilita per atti medici, visite o prestazioni ambulatoriali. L’attivazione del servizio, che sarà appunto erogato in forma ambulatoriale, comporta un spesa di 45mila euro che servirà a coprire la Guardia medica, l’appalto per le pulizie, i medicinali e prodotti farmaceutici, i dispositivi medici e il materiale sanitario, gli stampati, la manutenzione di immobili, impianti e attrezzature. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA