Contenuto riservato agli abbonati

Cento. Donna senza casa e lavoro chiede aiuto per cane e gatti

Il gruppo La zampa giusta al fianco di una 44enne che dev’essere ricoverata in ospedale L’appello dei volontari: il problema urgente è trovarle un alloggio per quando verrà dimessa 

CENTO. Per comodità la chiamiamo Anna. È una donna di 44 anni che risiede a Cento. Per ora è protagonista di una storia bella solo a metà, perché l’altra metà dipenderà anche dalla generosità di chi potrà aiutare questa persona.

Bisogna andare indietro di qualche mese, precisamente nel gennaio scorso quando, trovandosi a vivere in una situazione molto difficile, senza lavoro e con gravi problemi di salute, Anna ha lanciato un appello sui social, nel quale chiedeva che qualcuno si prendesse cura del cane e dei due gatti che vivono con lei e che non riusciva più ad accudire. La sua richiesta di aiuto è stata accolta da un gruppo di volontari (“Lazampagiusta” è il loro riferimento su Facebook) che hanno preso contatti con la donna, per poi andare a conoscerla di persona, rendendosi conto delle condizioni di grave indigenza in cui si trovava.


Immediato sostegno


Da privati cittadini con tanta voglia di fare del bene, hanno organizzato, una “squadra di pronto intervento”, facendo conoscere sulla loro pagina Facebook la storia della donna, che non è certo passata inosservata.

Come prima cosa, sono riusciti a saldare le morosità delle utenze che non erano state pagate, ripristinando nell’abitazione di Anna acqua, luce e gas. Hanno portato ad Anna prodotti alimentari e generi di prima necessità. E, ancora, si sono attivati, accompagnandola dalle assistenti sociali, affinché le venisse trovato un alloggio, dal momento che, non può più rimanere nell’abitazione attuale perché non riesce a fare fronte al pagamento dell’affitto, «sentendosi però più volte rispondere che non ci sono, a oggi, case disponibili», ci dicono i volontari.

Nel frattempo, la salute di Anna è peggiorata e fra pochi giorni dovrà essere ricoverata in ospedale.

Soccorso agli animali


Lilly, così si chiama la cagnolina, e i due gatti verranno dunque presi in carico dalle volontarie di “La zampa giusta” che hanno trovato loro una sistemazione per i prossimi due mesi, in attesa che la loro proprietaria torni a casa dall’ospedale. Rimane però da risolvere il problema di un alloggio per la donna, che alla preoccupazione per il suo stato di salute, vede aggiungersi l’angoscia di non sapere dove poter vivere una volta dimessa.

A portare alla luce questa storia è Albina Germiniani, che fa parte del gruppo “La zampa giusta” e si è rivolta alla Nuova Ferrara, nella speranza che qualcuno possa aiutare questa persona a trovare un alloggio, dandole così la certezza di un vero “ritorno a casa” dopo il ricovero ospedaliero. Chiunque voglia dare un aiuto a questa donna (e a suoi amici a quattro zampe) può chiamare il 346.7888189. —

Cinzia Berveglieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA