Codigoro. Schianto fra auto e moto in centro: ferito un 16enne che tornava dal mare

Il ragazzo è stato traferito a Cona con l’elisoccorso

Codigoro. Schianto auto-moto: ferito un sedicenne

CODIGORO. Stava rientrando dal mare quando in pieno centro a Codigoro, con la sua moto, si è scontrato con un’automobile. Un giovane, un 16enne di Jolanda di Savoia, colpito dall’auto ha riportato diverse lesioni e una frattura scomposta del femore ed è stato operato, ieri sera (domenica 13 giugno), all’ospedale di Cona. L’incidente è avvenuto attorno alle ore 19 mentre, in sella alla sua moto, stava tornando a casa: il ragazzo non è fortunatamente in pericolo di vita, ma per raggiungere il più rapidamente possibile il pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna, è stato trasportato dall’eliambulanza, atterrata nel campo sportivo di Codigoro, dopo un trasbordo dall’ambulanza dell’ospedale del Delta. Secondo le informazioni raccolte sul posto da un testimone oculare, poi sentito dai carabinieri della stazione di Mesola intervenuti per i rilievi stradali, il giovane in moto stava percorrendo Riviera Cavallotti con direzione marcia est-ovest e giunto in corrispondenza dell’incrocio con via Gramsci, è stato investito da una Peugeot 208, guidata da un anziano del luogo, in procinto di uscire dallo stesso incrocio.

Il ragazzo è stato sbalzato dalla moto e in seguito della rovinosa caduta sull’asfalto, ha subìto una frattura scomposta alla gamba destra. Illesi invece l’uomo alla guida della Peugeot e la donna che occupava il sedile del passeggero. Il testimone oculare ha immediatamente chiamato il 118 e in pochi minuti sono giunte in Riviera Cavallotti due ambulanze e una pattuglia dei carabinieri di Mesola. Benché il ragazzo non avesse mai perso conoscenza, vista la caduta traumatica, i soccorritori hanno ritenuto necessario richiedere anche l’intervento dell’eliambulanza. Semidistrutta la moto, una KSR trk 125, mentre l’utilitaria condotta dall’anziano codigorese ha riportato danni alla fiancata anteriore del lato guida. I rilievi stradali e la raccolta delle prime testimonianze e informazioni da parte dei carabinieri hanno determinato, per circa un’ora, disagi alla viabilità e la deviazione del traffico lungo le altre strade interne al centro di Codigoro. —

Katia Romagnoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA