Ferrara, bimbo morto in casa. La vicina: "La madre ieri era agitata"

Ferrara, bambino morto in casa. La vicina: "La madre ieri era agitata"

FERRARA. I carabinieri lavorano per ricostruire le ore che hanno preceduto la morte del bambino di un anno trovato senza vita nella sua camera da letto questa mattina (17 giugno) dagli uomini dell'Arma chiamati dalla madre del piccolo. Intorno alle 6 del mattino i carabinieri sono giunti a casa della donna, madre anche di altri due bambini, e l'hanno trovata agitata e con delle ferite sulle braccia. In camera da letto il bambino esanime. Prende sempre più piede l'idea che il bambino non sia morto per cause naturali.

La vicina di casa ha raccontato di aver sentito dei colpi intorno alle cinque del mattino: "Nel dormiveglia ho pensato: ma chi rompe la legna a quest'ora?". E ancora: "Ci siamo viste ieri e ci siamo salutate, ha detto che non dormiva da due settimane perché il bimbo stava mettendo i dentini... era un po' agitata, un po' fuori fase". La vicina ha anche raccontato che la donna, un paio d'anni, fa aveva colpito con un coltello il suo compagno. Ora i due figli della donna, che si trova nel reparto di psichiatria a Cona per accertamenti, sono stati affidati alla nonna. I carabinieri del nucleo operativo di Ferrara procedono con le indagini