Contenuto riservato agli abbonati

Italia-Inghilterra, a noi due: a Ferrara Andy e Paola divisi dal tifo

Lei ferrarese, lui inglese, vivono a Ferrara con i figli e giocano d’anticipo la finale. Il marito: già contento di aver battuto la Germania, la moglie: forza azzurri forever  

FERRARA. Cresce l’attesa per la partita Italia-Inghilterra, finalissima del campionato europeo di calcio per nazioni in programma questa sera a Wembley. Ma il match tra le due nazionali sarà vissuto in maniera particolare da una famiglia anglo-italiana che vive a Ferrara. Lui è Andy Colby, inglese, dirigente di azienda, che si è trasferito in Italia per gli impegni di lavoro e lei è Paola Macinenti, ferrarese, insegnante di inglese alle scuole medie “Chendi” di Tresigallo. La coppia ha due figli: Jenson e Rebecca.

Mister Colby sembra sentire meno l’ansia per la partita, ma la sua sembra una pretattica ben orchestrata. «Guardi - confessa in un ottimo italiano dove non sfugge il tipico marchio di fabbrica dell’accento english - vivo in Italia da tanti anni e per me l’Europeo è già vinto, sarò contento anche se vince l’Italia, è scontato però che tifo Inghilterra. Noi tra l’altro ci siamo tolti la grande soddisfazione di battere la Germania. È ovvio che è da 55 anni che non vinciamo più una competizione importante nel calcio e sarebbe ora che l’Inghilterra arrivasse prima».

«Io invece sono di altro avviso - dichiara Paola Macinenti - deve vincere l’Italia senza se e senza ma, davanti allo schermo so già che sarò tesissima, il mio tifo incondizionato sarà tutto per gli azzurri». Entrambi ammettono di non essere particolarmente tifosi di squadre calcistiche di club nelle rispettive nazioni, a parte una scontata simpatia per la Spal, ma quando c’è questo genere di competizioni nazionali il tifo prende il sopravvento a favore della propria nazione. Andy e Paola si sono conosciuti a Ferrara grazie allo squash. Galeotta è stata la palestra “Time Out” di via Oroboni dove l’inglese, che pratica come hobby molti sport, insegnava il gioco con la racchetta.

«Fu una mia amica, socia della palestra - racconta Paola - a presentarmi Andy, conoscendo la mia passione per l’Inghilterra. Io infatti amo tutto quello che è inglese, dalla musica alla letteratura, ma non toccatemi la nazionale di calcio, lì viene fuori tutta la mia italianità». La famiglia Colby–Macinenti la partita la guarderà nella propria casa di Pontegradella.

«Come menù da consumare davanti alla televisione durante la partita - sorride Andy - faremo pizza con sopra uova, salsicce e bacon, e naturalmente un’immancabile birra, anche se Paola sembra storcere un po’ il naso, su questa mia proposta gastronomica bipartisan». Andy tra l’altro ha chiesto la cittadinanza italiana dopo la Brexit, deluso per l’esito del voto nel suo Paese, per essere più legato all’Europa. «I nostri figli - conclude Andy - ci hanno già fatto capire che tiferanno per l’Italia, mi trovo quindi decisamente in minoranza». —