Contenuto riservato agli abbonati

Argenta piange Tonino Natali, il tassista affabile ed elegante

Il 72enne era dal 2013 il presidente della delegazione locale dell’Ascom. Il sindaco Baldini: «Sono addolorato, perdiamo un pezzo della nostra storia»  

ARGENTA. Dall’altra parte del telefono non si sentirà più quella voce affabile che, già alla risposta, era sinonimo di disponibilità al dialogo e a presentarsi subito e a qualsiasi ora, per un servizio di taxi.

No, la voce di Tonino Natali, che per tutti coloro che lo conoscevano era Tony, non ci sarà più e resterà per molti un ricordo indelebile. Il ricordo di un vero professionista nel suo lavoro: sempre elegante, giacca e cravatta indossate, l’automobile tirata a lucido dentro e fuori pronto per aprire lo sportello e trasportare il cliente ovunque per l’Italia e a qualsiasi ora. Insomma, un tassista col pedigree. Tony adesso non c’è più: la sua malattia, che portava con dignità, non gli ha dato scampo e martedì se n’è andato, per sempre.


E così, a soli 72 anni, un pezzo della storia argentana è sparito, ma di sicuro non verrà mai cancellato il suo ricordo. La notizia della sua scomparsa era circolata anche durante i “Martedì d’estate” in piazza Garibaldi, quella piazza che ha presidiato prima dei lavori di rigenerazione. Un intervento, che ha sempre condiviso perché Tony, anche da numero uno dell’Ascom locale, non guardava al proprio orticello ma ben oltre, grazie a una visione grandangolare.

I ricordi sui social. Non appena hanno appreso della morte, centinaia di persone hanno voluto testimoniare affetto, stima e riconoscenza a Natali sui social.

«Una delle persone più gentili che abbia conosciuto», ha scritto una signora.

«Una di quelle pochissime persone col sorriso sincero e un profondo rispetto del prossimo. Una preghiera per lui e la famiglia. Un’icona dell’Argenta come si deve”, ha aggiunto un’altra.

«Sempre impeccabile, gentile, professionale... una grande persona», è il parere di un’altra donna, mentre un uomo ha scritto: «Tony, sei stato un personaggio esemplare sarai ricordato dagli Argentani per la tua gentilezza e amicizia». E ancora un altro ricordo emozionato e molto personale: «Tony, nelle occasioni più belle tu c’eri. Ho preso la patente con i tuoi insegnamenti. Il giorno del matrimonio mi hai fatto da autista. Sei un grande, non ti dimenticherò mai”.

Il sindaco e l’Ascom. «Addolorato», si dice Andrea Baldini. «In questi anni – ha aggiunto il sindaco – con Tony, oltre a essere stato un amico, avevo un rapporto personale che andava oltre all’essere io sindaco e lui responsabile Ascom. Argenta perde un pezzo importante: competenza, eleganza e dedizione alla comunità e al proprio lavoro».

«La scomparsa di Tonino Natali è una grave perdita a livello personale e per la nostra Ascom in cui, da sempre, era attivo e presente – così Giulio Felloni, presidente provinciale di Ascom-Confcommercio Ferrara commenta la morte del presidente dal 2013 della delegazione argentana –. Natali era persona affabile e di grande umanità. Nemmeno durante la malattia si è sottratto, dimostrando un senso di dedizione e responsabilità, non comuni, ai suoi impegni istituzionali. Un ruolo esercitato con buon senso e passione e sempre a sostegno delle imprese del Commercio, del Turismo e dei Servizi. L’intero sistema Confcommercio provinciale si unisce al profondo dolore dei familiari».

Domani l’ultimo saluto. Per espresso desiderio suo e dei familiari, non ci saranno epigrafi. La camera ardente sarà apertà da oggi, mentre il funerale con la sola benedizione è prevista per domani alle 10, direttamente alla camera mortuaria dell’ospedale di Argenta. Infine, la salma verrà trasportata alla cremazione. —

Giorgio Carnaroli

© RIPRODUZIONE RISERVATA