Cinti è top hair stylists 2021 Lagosanto arriva a Montecarlo

L’artigiana entra nella guida dei migliori parrucchieri d’Italia Si è occupata anche dei capelli dell’attrice Rocio Muñoz Morales  

la storia

Tamara Cinti, proprietaria e direttrice di un salone a Lagosanto che porta il suo nome, specializzato in trattamenti di ricostruzione capelli è stata eletta “Top hair stylists 2021”, dalla guida ai migliori parrucchieri d’Italia e di recente ha avuto modo di avere un ulteriore riconoscimento a livello nazionale, pettinando Métis di Meo, presentatrice di Rai 2 per una puntata girata a Ferrara del “Nostro capitale umano” e presenziando come hair-stylist al XVIII Montecarlo Film Festival de la Comedì. «Sono 31 anni che faccio la parrucchiera e ho frequentato rinomate accademie per parrucchieri a Milano e a Londra - racconta entusiasta -. Faccio corsi di formazione personalizzati per saloni di parrucchieri che desiderano migliorare la tecnica di lavoro. Insegno per conto di Framesi, azienda leader del settore parrucchieri e formazione; oltre a me nel salone mi avvalgo della collaborazione e del supporto di quattro bravissime parrucchiere, Chiara, Asya, Martina e Sara».


l’avventura

Un’emozione arrivare al Montecarlo Film Festival: «Ho avuto l’onore e piacere di acconciare Rocio Muñoz Morales, sia al suo arrivo a Montecarlo, sia per la premiazione del film “Sentimental”; è stata una bellissima esperienza che ha aumentato il mio bagaglio di conoscenza e mi ha dato la conferma di essere all’altezza della situazione».

Nessun backstage, «la preparazione delle acconciature è avvenuta direttamente nelle stanze delle celebrity, al Fairmont Hotel; sala stampa e acconciature hanno reso l’esperienza elettrizzante e una volta preparate le cosiddette celebrity, ho potuto indossare l’abito da sera, attraversare il red carpet e vedere l’evento al Grimaldi forum».

E la parrucchiera si prepara per nuove avventure: «Mi era stato proposto di lavorare anche al festival di Benevento, ma a causa di impegni precedenti con la Framesi non ho potuto accettare, sicuramente ci saranno altri eventi compatibilmente con l’attività in salone e di formatore». —

Antonio J. Palermo

© RIPRODUZIONE RISERVATA