Jolanda di Savoia, cappotta e va nel fosso: paura per un giovane

Il 20enne ha perso il controllo della sua auto in via Reale. La Punto si è ribaltata due volte prima di uscire di strada

Jolanda di Savoia, cappotta nel fosso con l'auto: paura per un giovane

JOLANDA DI SAVOIA. Poteva avere conseguenze ben più serie di quelle che si sono rivelate nella realtà l’incidente stradale che ieri mattina, appena fuori dal centro abitato di Jolanda di Savoia, ha visto protagonista suo malgrado un giovane automobilista. Il ventenne se l’è cavata con qualche contusione, ma visto quel che è successo può veramente dirsi fortunato. Attorno alle 10 il giovane, residente in zona, al volante della sua Fiat Punto stava percorrendo via Reale, la provinciale numero 16 che unisce Copparo a Codigoro, in direzione proprio di questa seconda località. Improvvisamente, e a quanto pare senza un altro veicolo a ostacolarne il percorso, il ventenne ha perso il controllo del mezzo, per motivi ancora da accertare anche se si pensa che la causa dell’incidente possa essere una disattenzione.

L’auto ha cappottato per ben due volte, finendo nel fossato, peraltro piuttosto profondo, che costeggia l’arteria di campagna. Una dinamica da batticuore, che avrebbe potuto far temere il peggio. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118, con un’ambulanza inviata dalla postazione di Migliarino e un’automedica da Copparo. Assieme a loro i carabinieri della stazione di Copparo e i vigili del fuoco del distaccamento di Codigoro. I pompieri hanno estratto il ventenne dall’abitacolo, operazione condotta senza particolari problemi, e poi sono riusciti a sollevare e recuperare la Punto utilizzando una gru. Il giovane ha riportato solo qualche contusione e un gran mal di schiena: è stato trasportato all’ospedale di Cona per gli accertamenti e le cure del caso. Sul luogo dell’incidente, durante i soccorsi, era arrivata anche la madre.—

© RIPRODUZIONE RISERVATA