Contenuto riservato agli abbonati

A13, slalom tra buche, incidenti e lavori. Il maxi-cantiere si ferma solo due mesi

Tra Boara e Monselice stop a fine luglio e ripresa a ottobre. Le altre interruzioni si sono trasferite nelle ore notturne

FERRARA. Cantiere Navegale, più impattante e causa di code e rallentamenti, e diversi cantieri notturni, mobili e fissi, fatti in teoria per evitare disagi, che pure lasceranno qualcuno sicuramente scontento. È l’attuale situazione di marcia sulla A13, fra Ferrara e Padova, secondo la ricognizione fatta in questi giorni della società Autostrade sui lavori che stanno interessando il tratto. Che nell’ultimo periodo però ha sollevato diverse segnalazioni e proteste da parte dell’utenza.

EVOLUZIONE


Fino a qualche giorno fa se ne contavano circa sei in una sessantina di chilometri, di cantieri sulla A13, e gli utenti dell’autostrada che quotidianamente percorrevano il tratto Ferrara-Padova fra corsie uniche o sensi alternati, lamentavano rallentamenti e code. Una situazione peraltro iniziata già da qualche tempo, sottolineavano, e che in queste settimane ha causato insofferenze in molti, causa l’inevitabile situazione di traffico perenne. Attualmente il cantiere più problematico rimane il Navegale: qui infatti, fa sapere la società Autostrade, per consentire lo svolgimento delle attività della sostituzione dell’impalcato sul canale omonimo (km 80+600), è stata installata nel tratto compreso tra Boara e Monselice una deviazione sulla carreggiata in direzione nord e una riduzione nella direzione opposta. In questo caso i tempi previsti per la fine del cantiere si stimano essere di un paio di settimane, a fine luglio la viabilità dovrebbe tornare alla normalità.

Almeno nel periodo centrale dell’estate: questo cantiere riprenderà infatti dopo l’esodo estivo, e impegnerà l’altra carreggiata. A questo punto la fine definitiva dei lavori sul tratto è prevista per la metà ottobre. Qualche tribolazione attende ancora, inevitabilmente, gli utenti. Sulla A13 poi, sempre nel tratto fra Ferrara e Padova, proseguono in questi giorni tutta una serie di cantieri notturni: sono previsti quotidianamente, appunto, cantieri mobili e cantieri fissi in corsia unica o in deviazione di traffico, attivi però dalle 22 alle 6 proprio «per non generare problemi disagi all’utenza», fanno sapere da Autostrade. Che ha anche calcolato i tempi di percorrenza della A13: «A parte nel punto del Cantiere sul Navegale sono attualmente nella norma».

TRAFFICO

Traffico superiore al normale, fino a pochi giorni fa, era però il mantra dei navigatori di pendolari stanchi di intoppi, corsie uniche, sensi alternati, peraltro presenti già dalla primavera, lamentavano, e che non si limitavano nemmeno agli orari di punta, prima mattina e tardo pomeriggio, ma erano spalmati durante tutta la giornata. La ricognizione di Autostrade assicura una situazione attuale sicuramente più fluida, rimangono però, oltre al cantiere Navegale, i cantieri notturni, che qualche noia comunque la daranno. —

Giovanna Corrieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA