Comacchio. Picchiata a sangue dal marito

L'uomo è stato denunciato dai carabinieri per lesioni aggravate

COMACCHIO. Picchiata a sangue dal marito, e finita al pronto soccorso con traumi e lesioni guaribili in trenta giorni. I fatti risalgono al mese di aprile quando la donna, una russa di 42 anni, arrivò all'ospedale del Delta dolorante e sanguinante. Lei e il marito si trovavano ai Lidi per un periodo di vacanza, quando tra i due era scoppiata una lite, al culmine della quale la donna era stata picchiata ripetutamente dal coniuge. Gli operatori avevano così fatto intervenire i carabinieri della stazione di Comacchio che, al termine degli accertamenti dei fatti, hanno denunciato l'uomo, un cittadino russo di 47 anni già noto alle forze di polizia, per il reato di lesioni volontarie aggravate.