Contenuto riservato agli abbonati

Accoglienza argentana per il trio a 10 zampe

Cindy con asinella e cagnetta è partita a piedi dalla Francia Rete solidale per garantirle ospitalità nel territorio comunale

ARGENTA. Una storia di accoglienza, una catena di ospitalità per il “cammino a dieci zampe”: una umana, un asinello e un cane in viaggio in mezza Europa. È questa la storia di Cindy, Nenette e Mina partite dalla Borgogna (in Francia) per raggiungere Roma e da lì stanno percorrendo un lungo cammino che, non potendosi imbarcare per la Croazia con l’asinella, le dovrà portare sino al confine con la Slovenia. È partito così il tam tam mediatico sui social, curato dalla pellegrina e scrittrice Angela Seracchioli, la quale da Assisi sta cercando di coordinare e programmare una catena di accoglienze per permettere alla singolare compagnia a dieci zampe di arrivare a destinazione.

NELL’ARGENTANO


Angela ha studiato per Cindy & Co. un percorso che comprende in parte la via Romea Germanica, la quale a un certo punto coincide anche con il percorso Primaro, sentiero Cai che passa per il Comune di Argenta e nel quale Cindy cercava ospitalità nelle tappe di Anita, Filo, Argenta, Traghetto e San Nicolò.

Relativamente ad Anita si è resa disponibile la Cooperativa sociale La Pieve che le ospiterà nell’ostello, mancavano però le altre tappe sul territorio comunale. Grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunale argenta, informata da Ilaria Zagani, e la sinergia tra il sindaco Andrea Baldini, Barbara Peretto dell’ufficio ambiente, l’assessore all’ambiente Sauro Borea e alcuni cittadini e associazioni del territorio, si sono attivate le ospitalità su tutti i paesi interessati.

Cindy, Nenette (la somarella) e Mina (la cagnolina) si fermeranno così dal signor Mario Sacrato a Filo, dove sono arrivate proprio ieri, mentre ad Argenta, con l’indispensabile collaborazione della dirigente scolastica, troveranno posto nel cortile delle scuole elementari, poi a Traghetto ecco Ilaria Evangelisti (presidentessa dell’Asd Traghetto-Molinella) a offrire la disponibilità per il campo sportivo del paese e, ancora, a San Nicolò è stato Marco Giori della Polisportiva locale a prendersi in carico la sistemazione del terzetto, sempre presso il campo sportivo. E identica proposta è arrivata da Consandolo, attraverso Devid Bergamini, presidente della Rpc della frazione.

Insomma, non poteva mancare un segno dell’ospitalità argentana, un vero segnale di accoglienza e disponibilità per aiutare Cindy a compiere il suo lungo viaggio, cominciato molti mesi fa in compagnia delle inseparabili amiche a quattro zampe. E ora, non resta che augurare buon cammino... —

Giorgio Carnaroli

© RIPRODUZIONE RISERVATA