Lido Estensi, sequestrata merce abusiva in spiaggia

La polizia locale ha recuperato merce di diversa natura: vestiti, costumi da bagno, ma anche borselli e marsupi

LIDO ESTENSI.  La polizia locale di Comacchio continua nel suo impegno nella lotta all'abisivismo commerciale.  

Con tre pattuglie formate da 6 agenti ed un ufficiale, è intervenuta sulle spiagge di Lido Estensi nel tratto compreso tra i bagni Capri, Venere ed Astra. L’intervento ha permesso di recuperare merce e attrezzature utilizzate dai venditori abusi ed in particolare: 388 vestiti, 444 costumi, 23 borse, 35 borselli e borsellini, 40 tovaglie da spiaggia, marsupi, asciugamani ed altri accessori per abbigliamento e non.

Sono state recuperate inoltre anche attrezzature e gomitoli di cotone utilizzate per offrire ai bagnanti ed i turisti il servizio di treccine per capelli. Il controllo è stato esteso anche al restante arenile di Lido Estensi fino all'Aquarama ma forse grazie al passaparola, non c'era traccia di venditori abusivi.

La merce è stata inventariata e trascorso il periodo previsto per legge, sarà distrutta. La polizia locale richiama l’attenzione dei potenziali acquirenti sui rischi per la salute conseguenti all’acquisto di prodotti privi di qualsiasi certificazione CEE e di cui non si conoscono l’origine dei materiali utilizzati per produrli.