Porto Garibaldi, salta il Carnevale in Rosa  

 I carristi di Mezzogoro delusi dopo il gran lavoro

PORTO GARIBALDI. Salta, questa sera a Porto Garibaldi, il “Carnevale in Rosa”, l’imponente parata allegorica, organizzata da Paola Abile (New Star production), per dare il via all’edizione 2021 de La Notte Rosa sulla costa comacchiese. A 24 ore dall’evento disposizioni prefettizie hanno imposto uno stop alla macchina organizzativa, ormai pronta ad accendere il capodanno dell’estate con gli sgargianti carri mascherati del carnevale “Pitoch” di Mezzogoro.

Duro lo sfogo di Michele Bulgarelli e di tutto il Comitato manifestazioni di Mezzogoro, al lavoro da due mesi per assicurare la perfetta riuscita all’evento. «Dopo un lungo stop – spiega Bulgarelli – era arrivata la proposta, due mesi fa, di fare tre sfilate serali, il 30 luglio a Porto Garibaldi, il 6 agosto a Lido Nazioni e l’8 agosto a Lido Pomposa. Questa proposta aveva animato i nostri spiriti e ben presto è diventata realtà con tanto di pubblicità tra social network, passaparola, cartelloni pubblicitari e alla radio».


«Noi, gasati a mille, iniziamo a rendere belli i nostri carri fermi da tanto lucidandoli, riempiendoli di calore con luci, vernici – prosegue Bulgarelli –; abbiamo rimesso in ordine impianti e generatori. Questo per chi non sa cosa ci sia dietro, implica tantissime ore di lavoro che, avendo per fortuna tutti noi un lavoro, possiamo fare solo la notte rubando tempo alle famiglie, ma lo facciamo perché abbiamo questa passione nel cuore».

A poche ore dal countdown del capodanno estivo tutto si ferma, dopo l’intervento della Prefettura, teso a impedire la diffusione dei contagi. Comune di Comacchio e Abile, inossidabile organizzatrice di numerosi eventi estivi, non hanno voce in capitolo e devono attenersi alle prescrizioni prefettizie. Il carnevale in Rosa è stato sostituito da uno spettacolo di piazza, che la compagnia teatrale Accademia Creativa di Città di Castello terrà in viale dei Mille, con pubblico contingentato, seduto e distanziato. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA