Non porta la mascherina sul treno, tenta di mordere l'agente della Polfer

Donna italiana 41enne denunciata e sanzionata. Alla fine è stata bloccata, le è stato anche notificato un ordine di espulsione per tre anni

FERRARA. Non voleva indossare la mascherina e quando gliel'hanno chiesto sul treno, ha scetenato il finimondo. Una donna di 41 anni, italiana, è stata denunciata per oltraggio, minacce e resistenza oltre che sanzionata amministrativamente per non aver indossato il dispositivo di protezione individuale.

L'intervento era stato richiesto da Bologna nei giorni scorsi dopo che era stata segnalata la presenza di una viaggiatrice senza biglietto e sprovvista di mascherina. La donna, all’arrivo della pattuglia sul marciapiede, a Ferrara, si trovava vicino al predellino e, nei confronti di alcuni ferrovieri e viaggiatori che vi sostavano, aveva inveito proferendo minacce e frasi di ogni genere.

Alla richiesta di fermarsi e di fornire le proprie generalità, aveva tentato di allontanarsi per eludere il controllo, insultando gli agenti della Polfer e cercando di darsi alla fuga. Bloccata, la donna ha graffiato il polso dell’operatore tentando di mordergli la mano. Oltre ad essere denunciata la 41enne è stata espulsa per tre anni dalla città, informa la questura, "perché ritenuta pericolosa per la sicurezza pubblica".