Sp1 interrotta e disagi Masì: «Noi mai coinvolti Era tutto prevedibile»

MASI TORELLO. Sulla chiusura della strada provinciale 1, visto il cantiere in corso al ponte Fossa dei Masi, interviene il gruppo consiliare Masì.

«Sulla questione il nostro gruppo consiliare non è mai stato, neanche per sbaglio, consultato – fa sapere il portavoce Marco Rizzati –. Dopo diverse chiamate fatte dai sottoscritti all’ufficio tecnico abbiamo appreso che le decisioni erano già state prese. Infatti a fine maggio scrivemmo all’amministrazione in merito proprio alla chiusura e alla logistica della Sp1. In quell’occasione vuotammo il sacco a partire dalla scelleratezza del caso di via San Leonardo, per passare al mancato dialogo con l’opposizione anche per valutare eventuali, se possibili, parzializzazioni del traffico nella ricostruzione del ponte». Dalla minoranza arriva pertanto una presa di distanza da ogni responsabilità sulle scelte fatte: «Ci faremo portavoce dei disagi arrecati ai cittadini, ma soprattutto vogliamo precisare, prima che si levino gli scudi dei soliti noti, che la soluzione poteva anche non essere diversa da quella attuale, ma non c’è stato alcun confronto e nessuna tavola rotonda attorno ad un problema che era pianificato da più di un anno». —


© RIPRODUZIONE RISERVATA