Sceglie la polizza più vantaggiosa on-line, ma viene truffata

Una ragazza ferrarese fa l'assicurazione sul sito “www. italia-broker. it “, paga 500 euro e il broker della compagnia sparisce: è un salernitano famoso per truffe on line, denunciato dalla Polizia.

FERRARA – Aveva scelto l’assicurazione on-line più vantaggiosa, per rinnovare quella della sua auto, l’aveva pagata 500 euro, regolarmente versati al broker dell’assicurazione, ma è stata truffata: niente polizia e soldi spariti come il fantomatico broker. Poi individuato dalla Polizia postale dopo la denuncia della ragazza ferrarese, e ora nei guai per truffa aggravata: si tratta di un uomo di 36 anni, residente a Salerno, cui gli ispettori della Polizia sulla base delle indicazioni della truffata.


Tutto ha inizio quando gli agenti hanno ricevuto la denuncia da parte della ragazza ferrarese, che avendo l’assicurazione dell’auto in scadenza aveva deciso di cercare su internet una polizza on-line. Dopo aver visualizzato alcune offerte vantaggiose, inviava tramite il proprio account di posta elettronica le richieste di preventivo a diverse compagnie assicuratrici.

Dopo qualche giorno veniva contattata su WhatsApp da un broker assicurativo, che le proponeva una polizza per 500 euro da stipulare con una compagnia assicurativa sul sito “www. italia-broker. it “.


Trovando la proposta vantaggiosa, decideva di accettare l’offerta e concordate le modalità di pagamento, versava il bonifico bancario, senza però ricevere la documentazione sulla copertura assicurativa.
La donna, a questo punto, cercava di contattare l’agente assicurativo senza riuscirci. A questo punto, ha chiesto consiglio alla sua vecchia compagnia assicuratrice (della serie che lascia la strada vecchia per la nuova. . .) che le dava conferma che il suo veicolo non era assicurato, e scopriva di essere rimasta vittima di una truffa.
Da qui la denuncia, le indagini di polizia e la denuncia del salernitano, famoso in tutta Italia per le tante altre truffe.


Morale? Fate attenzione, l’appello della Polizia: la vendita di polizze assicurative on line sono in continua crescita, ma occorre fare attenzione alle offerte troppo vantaggiose: per un controllo, consultare l’Ivass (istituto di vigilanza sulle assicurazioni) sul cui sito internet ciascuno può verificare se la compagnia assicurativa, e l’intermediario che si contatta, esista davvero. Se c’è odore di truffa oppure no.