Dopo 30 anni a Burana, il luogotenente Cardinali lascia il comando

Va in pensione e il sindaco di Bondeno Simone Saletti lo saltuta con un atetstato di riconoscena da paret dei bondenesi, per "l'encomiabile servizio svolto"

BURANA. Dopo 30 anni, a parte una breve parentesi a Pontelagoscuro, passati al comando della stazione carabinieri di Burana, il luogotenente Stefano Cardinali da domenica va in pensione e lascia l’Arma.


Ieri mattina il comandante della caserma di Burana è stato ricevuto in municipio dal sindaco Simone Saletti, che a nome di tutta la comunità bondenese ha consegnato a Cardinali un attestato per dimostrare la riconoscenza dei bondenesi per il servizio svolto dal luogotenente, peraltro in una zona di confine tra il Ferrarese e le province di Mantova e di Modena, quindi da seguire con particolare attenzione. Nell’attestato, la Città di Bondeno rivolge al luogotenente Cardinali il ringraziamento per «l’encomiabile servizio svolto» durante l’intero periodo trascorso alla guida della stazione carabinieri.


Da parte del luogotenente un ringraziamento per la collaborazione «a tutti i cittadini, ai colleghi, alla polizia locale, ai vigili del fuoco e alle autorità».


Stefano Cardinali, 60 anni, è entrato nell’Arma frequentando l’allora scuola sottufficiali prima a Velletri e quindi a Firenze, uscendo con il grado di vicebrigadiere e venendo assegnato alla compagnia di Portomaggiore. Dal Portuense passò a Cesenatico e quindi, nel 1991 assunse il comando della stazione di Burana che lasciò per un periodo a Pontelagoscuro, ma ritornando dopo un paio d’anni a Burana, per reggere il comando della stazione che lascerà domenica, per andare in pensione. —