Nove etti fra hashish ecstasy e contanti, arrestato un 28enne

A San Bartolomeo i carabinieri hanno individuato un 28enne trovato con 100 grammi di stupefacente, il resto trovato nella perquisizione a casa

È stato arrestato con 9 etti di hashish, ecstasy e contanti. I carabinieri di San Bartolomeo in Bosco hanno bloccato, giovedì sera, un operaio bolognese di 28 anni, e lo hanno arrestato. L’intervento dei carabinieri è avvenuto in via Masi. Sul posto il giovane è stato trovato in possesso di oltre 100 grammi di hashish. I militari hanno, però, proseguito la perquisizione anche nella casa dell’uomo, dove difatti è stata ritrovata altra droga. Nell’abitazione i carabinieri hanno trovato e sequestrato ulteriori 8 panetti di hashish dal peso complessivo di 770 grammi; una busta contenente pastiglie di ecstasy (due grammi e mezzo), una busta contenente quasi 3 chili di caramelle al Thc (principio attivo dei cannabinoidi), un bilancino di precisione e quasi quattromila euro in contanti. I carabinieri hanno così arrestato il giovane in flagranza di reato; l’uomo è a disposizione dell’autorità giudiziaria che nel frattempo lo ha posto agli arresti domiciliari. Ieri mattina il giovane si è presentato davanti al tribunale di Ferrara: il giudice, dopo aver convalidato l’arresto, lo ha ammesso al patteggiamento a seguito del quale è stato condannato a 1 anno e 4 mesi di reclusione.

In un diverso intervento, sempre i carabinieri hanno rintracciato un 30enne nigeriano che è stato allontanato dal territorio italiano. Il trentenne era dedito all’attività di spaccio di droga ed era stato più volte fermato e controllato.


L’attività di controllo contro lo spaccio di droga da parte dei carabinieri sarà ulteriormente intensificato.