Picchi di caldo a Ferragosto, l’Asl rafforza i controlli

Arriva “Lucifero”. L’azienda sanitaria rimane in allerta viste le previsioni di temperature torride. I numeri utili per chiamare da tutta la provincia di Ferrara in caso di allarme

FERRARA. Un Ferragosto torrido ma sicuro: con l’arrivo di Lucifero, l’azienda USL di Ferrara alza l’allerta per affrontare i potenziali rischi legati all’emergenza caldo in corso. L’ondata di calore, considerata la più forte dell’estate 2021, sta interessando tutta Italia e non risparmia l’Emilia Romagna con diverse città da bollino rosso. Secondo le previsioni Arpae, con il nuovo anticiclone subtropicale africano il territorio di Ferrara passerà da bollino arancione a quello rosso con temperature massime previste che potrebbero toccare i 39 gradi nel weekend.

Un ponte ferragostiano di fuoco e l’Ausl rimane in allerta per affrontare i possibili disagi e aumentare l’attenzione nei confronti delle persone anziane e delle categorie più fragili, quali le persone con patologie croniche, le donne in gravidanza e i bambini piccoli. Attenzione ancora più forte in quanto nella provincia estense, su una popolazione complessiva di 344.840 abitanti, circa il 28,2% ha più di 65 anni (la percentuale più alta fra le province della Regione), oltre la metà di questi (51.329) ha superato i 75 anni e rientra quindi nella fascia ritenuta potenzialmente debole e detentrice di bisogni socio-sanitari. I consigli e comportamenti da rispettare per affrontare al meglio il rischio calore sono semplici e noti: evitare di uscire tra le 11-18, bere acqua tanto e spesso, indossare cappelli e capi di colori chiari e fibre naturali, mantenere una temperatura tra i 24°C e i 26°C, fare bagni e docce con acqua tiepida, evitare attività fisica intensa o lavori pesanti, prestare attenzione a familiari o vicini di casa anziani, specialmente se vivono da soli.


NUMERI Utili

Progetto E-Care. Per i Comuni del distretto Sud Est (Codigoro, Comacchio, Portomaggiore, Argenta, Ostellato, Lagosanto, Goro, Fiscaglia, Mesola). Attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17 e il sabato dalle 8.30 alle 13, il Numero Verde 800 072 110. Il servizio fornisce informazioni meteorologiche per le ondate di calore, consigli e precauzioni da adottare per prevenire gli effetti provocati da elevate temperature.

Inoltre per gli anziani segnalati dagli Enti Locali e ASP è previsto un monitoraggio telefonico periodico delle condizioni di salute e sociali che consentono di attivare la rete presente sul territorio, qualora si presentassero situazioni di emergenza in occasione del monitoraggio. L’iniziativa è promossa e realizzata in collaborazione con Azienda USL di Ferrara, Enti Locali, ASP del Delta Ferrarese, ASP Manica – Eppi-Salvatori, Lepida S.c.p.A., Associazioni di volontariato operanti sul territorio che hanno aderito al progetto.

Per il Comune di Ferrara è attivo dal lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 18 e il sabato dalle 8.30 alle 13, il Numero Verde 800 072 110. Al servizio si possono rivolgere anziani e persone in difficoltà per avere informazioni e consigli o per ricevere assistenza e pronto intervento di tipo sociale. Tutte le segnalazioni telefoniche vengono verificate con presenza immediata sul territorio, per una valutazione tempestiva delle necessità e dell'eventuale attivazione di una presa in carico personalizzata.

Per i Comuni del distretto Ovest (Cento, Vigarano Mainarda, Terre del Reno e Poggio Renatico) le segnalazioni devono essere inoltrate ai Servizi Sociali Territoriali (Gafsa) 051 02330026; mentre per il Comune di Bondeno chiamare 0532 899500. Numero Verde Unico del Servizio Sanitario Regionale 800 033 033.

© RIPRODUZIONE RISERVATA