In arrivo i contributi per le gelate di aprile Via libera per domande

Reso noto nei giorni scorsi dalla Regione, è ormai certo il riconoscimento del carattere di eccezionalità per le gelate che nello scorso mese di aprile hanno interessato il territorio regionale. Dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale decorreranno i 45 giorni utili per presentare, da parte delle aziende con danno non inferiore al 30% alla Plv (Produzione Lorda Vendibile), domanda di contributi e di misure connesse (riduzione contributi previdenziali) sia per danni alle produzioni vegetali, che alle produzioni apistiche.

La pubblicazione dovrebbe avvenire il 30 agosto, nel frattempo la Regione sta approntando il necessario supporto informatico per la presentazione delle domande, che potranno essere inoltrate tramite il Coldiretti e i suoi uffici deputati. Coldiretti stessa provvederà come in analoghe precedenti evenienze a contattare gli associati interessati per la verifica dei danni subiti e inoltro delle richieste di contributo, che per quanto riguarda i danni alle produzioni vegetali saranno considerati per tutti i Comuni della provincia ma solo per le colture di actinidia, albicocco, asparago, ciliegio, melo, pesche nettarine, pere, susine, vite per uva da vino; per quanto riguarda i danni alle produzioni apistiche, potranno presentare domanda gli apicoltori attivi nei Comuni di Bondeno, Cento, Terre del Reno, Codigoro, Comacchio, Lagosanto, Mesola, Fiscaglia, Copparo, Jolanda di Savoia, Riva del Po, Ferrara, Masi Torello, Vigarano Mainarda, Argenta, Ostellato, Portomaggiore, Tresignana.


A. T.

© RIPRODUZIONE RISERVATA