Contenuto riservato agli abbonati

Ferrara, trasporti gratis per gli studenti delle superiori: requisiti e istruzioni

L’offerta è per i nati prima del 31 dicembre del 2007. Bisogna avere un Isee non superiore ai 30mila euro

FERRARA. Trasporto gratuito per i percorsi casa-scuola degli studenti e studentesse iscritti alle scuole superiori statali, paritarie e istituti di formazione professionale. È quanto prevede la Regione Emilia Romagna per l’anno scolastico 2021-2022, secondo precisi parametri

L’OFFERTA


Lo studente ha diritto all’abbonamento annuale personale integrato, con validità a partire da settembre 2021 e scadenza al 31 agosto 2022. L’abbonamento permette, utilizzando autobus urbani, corriere, treni, di coprire l’intero percorso casa-scuola e di utilizzarlo anche nel tempo libero, per la stessa combinazione di viaggio. L’abbonamento potrà essere disponibile su card elettronica Mi Muovo oppure attraverso l’app gratuita Roger, da scaricare sul cellulare. Per i servizi ferroviari l’abbonamento sarà caricato solo su card Unica.

I REQUISITI

Per poter usufruire della gratuità del trasporto pubblico gli studenti e le studentesse devono soddisfare tutti questi requisiti: avere la residenza in Emilia-Romagna; essere iscritti per l’anno scolastico 2021-2022 a un istituto di scuola superiore di II grado statale, paritaria, compresi gli istituti di formazione professionale; devono essere nati prima del 31 dicembre 2007 compreso; avere un Isee 2021 minore o uguale a 30mila euro. Sono accettate anche attestazioni Isee per minori e correnti 2021. È importante attivarsi tempestivamente per ottenere l’Attestazione Isee, poiché dalla data della richiesta decorrono diversi giorni prima di avere il numero di protocollo Inps necessario per compilare la domanda.

I DOCUMENTI

Prima di accedere alla richiesta è necessario assicurarsi di avere le seguenti informazioni e documenti: credenziali di autenticazione Spid L2, Cie, Federa A+, Cns; indirizzo e-mail per contatti e informazioni; Codice fiscale e dati anagrafici dello studente; istituto e classe di iscrizione per l’anno scolastico 2021-2022; attestazione Isee 2021 definitiva minore o uguale a 30mila euro. Nella compilazione della domanda è richiesto il solo numero di protocollo rilasciato dall’Inps dell’attestazione definitiva Isee 2021 rilasciato dal Caf; reperire informazioni nei siti delle Aziende di trasporto pubblico della regione Emilia-Romagna: Trenitalia Tper Scarl, Tper Spa, Start Romagna Spa, Seta Spa, Tep Spa, per individuare la migliore soluzione di viaggio per il percorso casa-scuola.

COME FARE DOMANDA

La richiesta dovrà essere presentata esclusivamente on-line, utilizzando l’applicativo informatico che dal 25 agosto 2021 sarà reso disponibile nel portale tematico regionale all’indirizzo internet: mobilita.regione.emilia-romagna.it/gratis. La compilazione della domanda dovrà essere effettuata con Spid L2, Cie, Federa A+, Cns. Se lo studente beneficiario è minorenne sarà eseguita da uno dei genitori, o da chi esercita la responsabilità parentale del minore che utilizzeranno le proprie credenziali; se è maggiorenne direttamente dallo studente con le proprie credenziali.

I PASSAGGI SUCCESSIVI

Dopo aver fatto la richiesta tramite l’applicativo regionale, l’utente riceve alcune mail generate automaticamente e alle quali non è possibile rispondere, che lo informano sullo stato della sua pratica. La prima mail è immediata e segnala l’avvenuta presa in carico della sua richiesta. La seconda mail, che arriva con Pec (notifichesaltasu@postacert.regione.emilia-romagna.it) che può essere aperta anche tramite la posta elettronica ordinaria, contiene un avviso di protocollazione.

La terza mail, sempre Pec, comunica l’esito della richiesta.  In caso di esito positivo ( richiesta “accolta”) la mail conterrà uno o più Pin con i quali sarà possibile fare la richiesta all’azienda di trasporto e le necessarie istruzioni per procedere. In caso di esito negativo (richiesta “non accolta”), sarà possibile ripresentare la richiesta solo se il diniego è stato causato da errori materiali e non da mancanza dei requisiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA