La quarta ondata abbassa la cresta Calano i numeri ma c’è un decesso

Muore una donna di Vigarano di 86 anni. Dopo ferragosto una settimana con meno contagi, ricoveri e lutti in provincia

Primo segnale chiaro della discesa della quarta ondata di contagi da Covid-19. Per la seconda settimana consecutiva il numero dei positivi registrati nel Ferraese in una settimana di dati tratti dal bollettino locale diminuisce, ma negli ultimi sette giorni è sceso anche il numero dei ricoveri e quello dei decessi. Il dato sembra confermare che l’allentamento delle restrizioni, a fine giugno, e l’euforia “contagiosa”per la vittoria della Nazionale agli Europei, potrebbe aver esaurito la spinta che ha fatto rialzare tra luglio e agosto tutti gli indici fino a imporre un aumento dei posti letto e di terapia intensiva Covid al Sant’Anna.

La somma dei numeri pubblicati sui bollettini dal 16 al 22 agosto indica 1 decesso contro i 3 della settimana precedente e 1 della settimana prima, 29 ricoveri al Sant’anna contro i 37 della settimana precedente e i 28 dal 2 all’8 agosto e 256 positivi contro i 338 della settimana culminata nel Ferragosto e i 347 di quella precedente. Ora bisognerà vedere se la concentrazione ferragostana di villeggianti nelle località turistiche e il moltiplicarsi dei contatti sociali potrà far risalire la curva a ridosso della riapertura delle scuole.


I bollettini

Intanto si abbassano i casi attivi in provincia secondo il bollettino di ieri e il Comune di Masi Torello è diventato Covid free perché i contagi si sono azzerati. Ma si registra, dopo molti giorni di tregua, un decesso connesso al Covid mentre cresce il numero dei pazienti nei reparti Covid, con altri sei ricoveri nel Ferrarese.

Il lutto ha colpito la comunità di Vigarano Mainarda: si tratta di una signora di 86 anni che si trovava da un mese al Sant’Anna. I nuovi contagi sono 26, ma le guarigioni sono il doppio e questo comporta una diminuzione di 26 unità sul totale dei casi attualmente attivi. Tutti i nuovi casi di positività sono da contatto sporadico, mentre altri 182 tamponi hanno dato esito negativo.

Resta da bollino rosso la situazione negli ospedali: altre sei persone colpite dal Coronavirus hanno avuto bisogno di cure ospedaliere: una è stata ricoverata in Terapia intensiva Covid e ora il reparto è al completo con otto letti occupati su otto (ma sono aumentabili togliendo però spazio ai letti ordinari). Tutta l’area Covid di Cona ha due posti ancora liberi, con 48 ricoverati su 50 letti, e si assottiglia anche la disponibilità nel reparto Lungodegenti Covid dell’ospedale del Delta, con 9 ricoverati su 10 posti.

In regione 555 nuovi positivi su oltre 20mila mila tamponi eseguiti. Oltre a quello del Ferrarese si registrano altri due decessi. Crescono i ricoveri (+12).

Il vaccino

Continua la campagna vaccinale in provincia: sabato altre 1.919 persone hanno ricevuto la somministrazione (di cui 525 seconde dosi); in tutto sono quasi 210mila le persone immunizzate con richiamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA