Contenuto riservato agli abbonati

Comacchio. Roghi di sterpaglie in via Spina: l’ipotesi del dolo

Tre incendi domenica sera nel quartiere di via II Giugno, le fiamme domate dai vigili del fuoco

COMACCHIO. Tre incendi di sterpaglie, tra loro contigui, hanno destato una certa apprensione, nelle serata di ieri (domenica 22 agosto)  in laguna, tra i residenti di via Spina e del quartiere di via II Giugno. C’è l’ipotesi del dolo.

Quattro le squadre di vigili del fuoco intervenute dai distaccamenti di Comacchio e Codigoro per domare le fiamme. In primo luogo sono entrati in azione in un terreno incolto che si trova accanto a una villetta di via Spina, poi all’interno dell’autocarrozzeria Tomasi e, per finire, in due punti poco distanti, lungo l’argine del canale navigabile, che conduce al ponte levatoio San Pietro. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia dei carabinieri del Norm.


Preoccupato per quel che è successo si è detto Luigi Beneventi, uno degli abitanti della zona, il quale ha lamentato che «da almeno 15 anni non viene effettuato un falcio dell’erba all’argine e se i pompieri non fossero intervenuti tempestivamente il fuoco si sarebbe già propagato a tutto il paese». Attorno alle 21 le fiamme erano già state domate. Saranno le indagini degli inquirenti, oggi e nei prossimi giorni, a stabilire se la cause dei tre incendi sia di natura dolosa.

K.R.

© RIPRODUZIONE RISERVATA