Buskers, cinque alberi tagliati per la sicurezza del Parco Massari

Ferrara Tua è intervenuta in vista dell'inaugurazione del festival oggi pomeriggio al parco

FERRARA. Il cartello sul cancello del Parco Massari avvertiva ieri che la chiusura del giardino era dovuto al trattamento antizanzare ed all’abbattimento di cinque alberi affinché lo spazio che accoglie da oggi il Festival dei Buskers possa consentire lo svolgersi della manifestazione nella più assoluta tranquillità. Infatti gli operatori di Ferrara Tua hanno dovuto procedere alla rimozione di un pioppo bianco, di un liriodendro, di due robinie originarie del Nord America ma che crescono anche in Europa, con foglie pennate e fiori bianchi e di un tiglio dai fiori giallastri profumatissimi riuniti in corimbi e con le foglie cuoriformi.

Per le loro condizioni fisiologiche e il loro stato vegetativo questi alberi rappresentavano un pericolo per le persone che affollano sempre il Parco Massari; le analisi tecniche effettuate hanno infatti evidenziato cavità interne, legno alterato, radici scoperte, ferite superficiali e talvolta con carie al colletto, per cui non era possibile salvarli. Saranno messe a dimora nuove piante.


Margherita Goberti

© RIPRODUZIONE RISERVATA