Un’influencer di Tik Tok ai giovani: «Vaccinatevi». Giù i contagi settimanali

Ma restano stabili i ricoveri decessi in crescita Ieri in provincia 17 nuovi contagi e 3 ingressi al Sant’Anna. A Cona 40 posti occupati su 57

FERRARA. Continua a scendere il numero dei contagi settimanali. Ma la seconda settimana di settembre, quella che ha preceduto l’apertura delle scuole, consegna nel Ferrarese dati ancora sostenuti per il flusso dei ricoveri all’ospedale Sant’Anna ma con 40 posti letto occupati su 57 disponibili. In terapia intensiva rispetto ai 9 posti attivati ne restano liberi 2, come nel settore Lungodegenti dell’ospedale del Delta. Il bollettino di ieri registra per il sesto giorno consecutivo zero decessi in provincia, 3 ricoveri al Sant’Anna e 17 nuovi positivi (135 i test negativi), un dato quest’ultimo in linea con l’andamento in discesa del numero dei contagi settimanali. Sono stati 84 i nuovi casi di isolamento domiciliare, mentre 96 persone sono uscite da isolamento e sorveglianza. Due i casi riconducibili a focolai e 15 a contatti sporadici. Dei 17 nuovi contagi 9 sono asintomatici. In Regione si contano 470 nuovi positivi su un totale di 15.398 tamponi. Dei nuovi positivi 209 sono asintomatici. Un solo decesso, nel Parmense: una donna di 68 anni.

Campagna vaccini


L’altro ieri sono state 856 le vaccinazioni in provincia: 195 prime dosi e 661 seconde dosi. Dal 27 dicembre a domenica sono state somministrate 264.069 prime dosi e 220.586 seconde dosi. Intanto l’Asl continua a puntare sui giovani per la campagna social “Vacciniamoci per non dover rinunciare al futuro” e trova una nuova testimonial in occasione della riapertura delle scuole.

Asja Tilotta, 24 anni, studentessa di Medicina di Unife, affianca l’impegno negli studi del quarto anno alla popolarità sui social network. Meglio conosciuta come “Medmaki”, questo il suo alias sulle piattaforme più seguite (570mila followers su Tik Tok e più di 100mila su Instagram), l’influencer risponderà ad alcuni dei dubbi più frequenti tra gli adolescenti in merito ai vaccini in occasione della ripresa delle lezioni e delle attività sportive. «Quando è arrivato il mio turno di vaccinarmi, ero felicissima perché l’ho vissuto come un piccolo passo verso il ritorno alla normalità e alla possibilità di formarmi come medico anche nel pratico», racconta Asja Tilotta. La direttrice Asl, Monica Calamai, augura un buon anno scolastico agli studenti: «Faremo tutto il possibile affinché questo percorso di studio e di vita rappresenti anche un nuovo inizio dopo le pesanti ripercussioni dell’emergenza pandemica sul mondo della scuola».

© RIPRODUZIONE RISERVATA