Novantenne investito al passaggio pedonale a Villa Fulvia

L'uomo di 91 anni stava attraversando in via Comacchio quando è stato investito da una donna di mezza età che guidava l'auto verso Cona: è grave al Sant'Anna con un trauma cranico e fratture, ma non sarebbe in pericolo di vita. L'appello: prudenza e attenzione in prossimità delle strisce e rispettate i limiti in centro città

Novantenne investito sulle strisce in via Comacchio

FERRARA – Stava passeggiando come è solito fare alla sua età di 91 anni, conosciuto in tutto il quartiere di Villa Fulvia: questa mattina attorno alle 10. 30 stava attraversando il passaggio pedonale di via Comacchio, quando un’auto che viaggiava verso Cona, in uscita dalla città, lo ha colpito in pieno, investito e fatto a cadere sull’asfalto.

L’anziano nell’impatto con l’auto ha riportato un serio trauma cranico e la frattura di un braccio, subito soccorso e trasferito al Sant’Anna, e ricoverato ma secondo le prime indicazioni dei sanitari e anche della figlia sul posto, le sue condizioni non fanno temere il peggio. E non sarebbe in pericolo di vita.


Resta comunque la gravità dell’ennesimo incidente che vede vittima un pedone, questa volta aggravato dall’età, i 91anni dell’anziano, piuttosto arzillo e in forma, colpito mentre attraversava le strisce da sinistra verso destra ed era giunto quasi al termine del passaggio. In quel punto di via Comacchio, all’uscita di una semicurva, che potrebbe aver tratto in inganno la automobilista, una donna 50enne, che non l’avrebbe visto se non all’ultimo momento. Sul posto oltre i sanitari del 118 per le prime cure e il trasporto poi a Cona, anche la polizia municipale per i rilievi del caso.

Ovviamente per operare, il traffico è rimasto bloccato e la viabilità andata in tilt, in attesa dei rilievi di rito da parte degli agenti che ora sulla base degli accertamenti dovranno stabilire la responsabilità dell’incidente (che appare tuttavia scontata). Incidente che per l’ennesima volta porta a lanciare il solito appello: occorre più prudenza e la massima attenzione in prossimità dei passaggi pedonali nella guida delle auto in città, e a rispettare i limiti in centro urbano: eccedere anche di poco purtroppo porta a gravi conseguenze.