Alla coppia-rapina attribuiti altre tre colpi in zona Gad

Carabinieri impegnati in controlli alla Gad

I due già arrestati per vicende analoghe sono stati denunciati anche per aver adescato e rapinato un operaio 55enne, un pensionato 75enne e 31enne straniero

FERRARA. Altre tre rapine in zona Gad sono state attribuite dai carabinieri alla coppia di nigeriani già arrestati per i primi episodi a loro contestati. Si tratta di fatti accaduti il 16 maggio, il 22 e 26 agosto scorso nei quartieri Giardino e Doro. Nel primo episodio un 55enne operaio ferrarese era stato avvicinato da una giovane donna di colore che cercava di circuirlo con proposte di natura sessuale, senza riuscirci, e poi con l'aiuto del complice era riuscita a portargli via con la forza il portafoglio con dentro 120 euro. La seconda rapina ha avuto come vittima un 75enne che in via San Giacomo, la sera del 22 agosto, ha notato una donna di colore che chiedeva aiuto a bordo strada; il pensionato, nella ricostruzione dei carabinieri, si è fermato e a quel punto la donna è riuscita ad introdursi in auto e portare via il borsello con documenti e 100 euro. Nell'ultimo caso la sera del 26 agosto un 31enne marocchino è stato avvicinato con proposte sessuali dalla donna in piazzetta Rizzieri, che poi l'ha aggredito sempre con l'aiuto del connazionale, spruzzandogli spray urticante al volto, e portandogli via il portafogli con 245 euro.

Al termine delle indagini la coppia è stata identificata in una 38enne e un 31enne, entrambi disoccupati e senza fissa dimora, che sono stati denunciati alla Procura per concorso in rapina aggravata e continuata.