La pineta va sistemata Sì al taglio di alberi, arbusti e rampicanti

La pulizia è necessaria per evitare il rischio di incendi L’amministrazione ha già individuato un consulente

lido spina. I lavori di messa in sicurezza della pineta di Lido Spina sono necessari. Lo ha stabilito l’amministrazione comunale che ha già trovato un tecnico forestale esperto in ambiti boscati marittimi considerata la delicatezza dell’intervento.

L’amministrazione comunale intende dunque “effettuare necessari e indifferibili interventi di prevenzione incendio nella pineta litoranea limitrofa al centro abitato di Lido di Spina”, si legge nella determina, e lo farà mediante esbosco di alberi, cespugli, tagli di diradamento selettivo nei riguardi di piante secche, in precarie condizioni di stabilità o vegetative o in eccesso di densità, nonché di ogni altro intervento potenzialmente utile ad evitare fenomeni di combustione. nsomma, si taglierà dove c’è necessità di farlo stando attenti, e qui la nomina del tecnico, a mantenere intatto l’ecosistema.


Nella relazione è stata quindi considerata la ricchezza ecologica dell’area, in termini ambientali per la vicinanza del mare, ma anche la complessa dinamica del sistema costa e l’accentuata variabilità microstazionale delle pinete che separano il litorale dalle zone abitate, la cui funzione, tra le altre cose, si è dimostrata essere difesa naturale dai venti dominanti.

Proprio per queste ragioni «risulta fondamentale progettare e identificare puntualmente le azioni necessarie volte a prevenire i fenomeni d’incendio, ma nello stesso tempo preservare il soprassuolo arboreo ed arbustivo caratterizzante la fascia costiera», si legge nella determina. E per farlo, non essendoci in Comune nessuna figura professionale in grado di decidere, è stato individuato un tecnico forestale esperto in ambiti boscati marittimi, una società che ha sede a Bologna e la consulenza ha un costo di circa 7mila euro per l’affidamento dell’incarico per i vari livelli di progettazione, analisi ambientale, supporto alle procedure amministrative e/o autorizzative.

Le polemiche non mancheranno, ma è il caso di sottolineare che nulla è stato lasciato al caso.

An.Bo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA