Contenuto riservato agli abbonati

Scontro tra due auto, ferite una mamma e le sue due bambine

In tutto sono quattro le persone portate al Delta e a Cona. Per fortuna solo grande spavento, nessuno rischia la vita

LAGOSANTO. Scontro tra due auto venerdì sera, a Lagosanto. Quattro le persone ferite, di cui due minorenni. Lo spavento è stato tanto, soprattutto per la mamma che viaggiava con le due figlie, ma per fortuna alla fine è andata bene e, a parte qualche piccola ferita, nessuno si è fatto male in maniera importante.

Lo scontro


Erano quasi le 22 di venerdì, quando due auto che procedevano negli opposti sensi di marcia, lungo via Argine Spino di Lagosanto, si sono scontrate. I due autoveicoli, una Volkswagen Golf condotta da un comacchiese 45enne e una Peugeot 206 condotta da una 36enne del luogo, a seguito dell’urto uscivano di strada. Sulla Peugeot c’erano una mamma, di 36 anni appunto, con le due figlie. Le bambine erano regolarmente sedute nel sedile posteriore e tutte e due con la cintura agganciata. Anche per questo non si sono fatte male, grazie al comportamento, ed è il caso di sottolinearlo, diligente della mamma.

Lo spavento, considerato lo scontro, è stato enorme e sono stati alcuni automobilisti di passaggio a prestare i primi aiuti e intanto a chiamare i soccorsi. Sul posto è arrivata subito la pattuglia dei carabinieri di Mesola, assieme ai vigili del fuoco di Codigoro e personale del 118 che ha dato le prime cure agli infortunati. Per precauzione, e vista la presenza delle due minorenni, i sanitari hanno ritenuto opportuno chiamare anche il medico, arrivato a bordo dell’automedica poco dopo. Il conducente della Golf è stato trasportato all’ospedale di Lagosanto, mentre la conducente della Peugeot, con le due figlie minori, che viaggiavano sul sedile posteriore, sono state trasferite all’ospedale di Cona. I medici infatti hanno ritenuto opportuno farle visitare dai pediatri, e di conseguenza è stato necessario portarle fino a Ferrara. Fortunatamente le ferite riportate da tutti sono risultate lievi e nessuno risulta in pericolo di vita. Dopo la rimozione dei mezzi da parte dell’autosoccorso, i rilievi tecnici dei carabinieri per risalire alle cause e alla dinamica del sinistro. Al momento nulla è escluso, nemmeno una distrazione da parte di una delle due persone alla guida delle auto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA