Lagosanto. Piante di cannabis e munizioni in casa: arrestato

I carabinieri hanno svolto una perquisizione durante un servizio antidroga: c'erano già quasi quattro etti di infiorescenze essiccate e pronte a essere spacciate

LAGOSANTO. In casa aveva cinque piante di cannabis alte due metri, e 380 grammi di infiorescenze già essicate e pronte allo spaccio. Inoltre c'era un involucro contenente un grammo di hashish, un bilancino di precisione, materiale per confezionare le dosi, 255 euro in banconote di piccolo taglio e munizio cariche e bossoli già esplosi di armi da guerra. Per questo un ferrarese di 45 anni è stato arrestato dai carabinieri della stazione du Lagosanto che, nell'ambito di servizi mirati antidroga, lo stavano tenendo d'occhio perché risultava collegato agli ambienti dei tossicodipendenti e dello spaccio. La perquisizione domiciliare ha confermato i sospetti e l'uomo è stato arrestato per coltivazione e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e detenzione illegale di munizionamento da guerra, e trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa della convalida.