Contenuto riservato agli abbonati

In poche ore 80 millimetri di pioggia, strada e cantine allagate ad Argenta

A Bando scoppia un pozzetto sulla provinciale. A Consandolo problemi per la solita via Buscaroli

FERRARA. Ieri dalle 13.47 alle 15.48 su Argenta centro sono caduti 58 millimetri di pioggia. Un dato davvero impressionante se si considera che le fogne sono tarate per supportare 50 mm. Il dato che farà statistica è stato rilevato dal meteorologo argentano Dario Tebaldi, il quale motiva queste tre ondate di pioggia consecutive nel giro di due ore per l’elevata temperature con altrettanta elevata umidità che ha scaricato delle vere bombe d’acqua. Ma nel tardo pomeriggio sono caduti altri 24 mm per un totale di 82 millimetri.

È Argenta la parte più colpita della provincia dal pomeriggio di pioggia di ieri. Tanto che ai vigili del fuoco di Portomaggiore e Ferrara si sono aggiunti anche i volontari di Bondeno e Copparo, al lavoro ore soprattutto per svuotare le cantine allagate.


L’unica strada allagata è stata via Carbonine, in quanto la fossa Mantovana essendo piena non ha potuto ricevere tutta l’acqua che fuoriusciva dal tunnel fognario sotto la ferrovia, proprio in fondo a via Carbonine. Durante la seconda ondata un pesante tombino della fogna principale di via Trieste si è sollevato a causa della pressione, risultando pericoloso per la viabilità. Qualcuno, prudentemente, si è fermando per rimetterlo nella sede del pozzetto. Ancora una volta allagamenti in via Elisa Buscaroli a Consandolo, ma il danno più evidente che ha causato il maltempo ieri si è verificato sulla provinciale Argenta-Bando, all’incrocio con via degli Artigiani. Un pozzetto è scoppiato e sul posto oltre ai vigili del fuoco sono intervenuti i tecnici di Hera, anche per ripristinare la sicurezza stradale. «Oggi pomeriggio l’ho passato in giro per il Comune con l’assessore alla protezione civile Sauro Borea, per capire se il temporale piuttosto intenso di questo pomeriggio avesse fatto danni. Segnalo qualche allagamento, in poche decine di minuti sono venuti giù oltre 40 mm di acqua e adesso superato quota 50. Purtroppo, il maltempo ha obbligato anche la Pro Loco Consandolo ad annullare tutte le attività previste per la giornata di chiusura della Fiera di San Zeno a Consandolo», il commento del sindaco Andrea Baldini.

ALTRI DISAGI

In tutto i vigili del fuoco in provincia hanno ricevuto 60 richieste di intervento. La pioggia ha causato problemi a cantine e abitazioni anche nel territorio di Portomaggiore. Ma l’ultima ondata di maltempo ha provocato i maggiori disagi a Comacchio. Fra questi in serata la Romea è stata chiusa quasi due ore per un albero caduto sulla strada dopo Lido Estensi, direzione Ravenna. Allagamenti in generale segnalati in particolare ai Lidi, poi rami caduti sulla Acciaioli e ancora sulla Romea.

G.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA