“Scortato” dalla Polizia per tornare a casa sua

Anziano soccorso dagli agenti di volante

FERRARA. Era stato aggredito da cani mentre tornava a casa, diversi giorni fa e lui, ancora impaurito, ieri mattina durante il suo giro quotidiano in città si è quasi bloccato, non riuscendo a camminare (nonostante giri con il deambulatore, la stessa moglie ha poi riferito che vuole essere autonomo e cavarsela da solo) ha chiamato il 113 per essere soccorso e poi “scortato” a casa. È successo ieri mattina qui in città quando dopo la chiamata al 113, la centrale operativa inviava una pattuglia delle Volanti per la chiamata insolita: l’anziano come dicevamo non riusciva a camminare perfettamente e aveva paura dei cani che si aggiravano per strada, memore della recente aggressione. Giunti sul posto, agli agenti l’anziano spiegava di aver contattato il 113 per aver compagnia ed essere rassicurato per il breve tragitto che mancava e mentre piano piano tornava a casa sua, lentamente, commosso ha manifestato stima e affetto ai poliziotti: «siete gli unici amici rimasti». Arrivato a casa, gli agenti sono stati accolti dalla moglie, non troppo sorpresa: perché riferiva che all’anziano marito, nonostante abbia patologie diverse, piace uscire di casa e in caso di bisogno – anche se vuole essere autonomo – chiede esclusivamente aiuto alla Polizia che stima da sempre: poi i ringraziamenti agli agenti per l’aiuto ricevuto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA