Contenuto riservato agli abbonati

Un avvocato ferrarese ai vertici Camere penali. È Alessandra Palma

La nomina a Roma dove si è tenuto il Congresso dei penalisti italiani

FERRARA. C’è un avvocato ferrarese nella nuova Giunta delle Camere penali italiane: è l’avvocato Alessandra Palma già presidente della Camera Penale di Ferrara e responsabile dell’osservatorio nazionale sull’errore giudiziario.

La nomina nelle giornate del weekend dove si è tenuto, a Roma, il Congresso dei penalisti italiani con un titolo evocativo: «Cambiare il paese, cambiare la giustizia: le proposte dell’avvocatura penale per una nuova stagione delle garanzie».


Tra gli ospiti, la ministra di giustizia Marta Cartabia in un Congresso che ancora una volta ha confermato – spiega una nota – «il ruolo dell’Unione Camere Penali come soggetto politico, forte della ragionevolezza delle proprie idee».

Sulla riforma della giustizia, spiega il presidente Camera penale Pasquale Longobucco, «siamo consapevoli delle sue criticità ma siamo altrettanto consapevoli che essa abbia messo un punto fermo; la fine della stagione del populismo giudiziario caratteristico dei governi “Conte 1 e Conte 2” con Bonafede come Ministro della Giustizia». Confermato come presidente l’avvocato Gian Domenico Caiazza. E sulla nomina della Palma, spiega ancora Longobucco, congratulandosi, «questa inorgoglisce la nostra Camera Penale, traguardo prestigioso e di indubbio valore, raggiunto grazie ad un impegno nel tempo e passione e dedizione che Alessandra ha sempre mostrato, testimonianza della mai dimenticata eredità del compianto avvocato Franco Romani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA