Codigoro, fuochi d’artificio abusivi: denunciati tre ragazzi

CODIGORO. Fuochi d’artificio durante la fiera, molto belli ma non autorizzati. Ed è così che è scattata la denuncia. hanno dato via alle indagini al sera del 14 settembre quando, in occasione della festa patronale, qualcuno aveva appunto organizzato uno spettacolo pirotecnico senza le previste autorizzazioni.

I militari hanno accertato che nessuna autorizzazione prefettizia era stata rilasciata per l’evento, né tantomeno nessuna ditta specializzata e nessun “fuochino” aveva comunicato l’accensione di fuochi d’artificio. Al termine delle indagini i militari sono riusciti a rintracciare tre cittadini di Codigoro: P.M., 22enne, M.F., 24enne e P.M., 24enne, tutti incensurati. I tre, forse convinti di non dover chiedere alcun permesso, hanno esploso senza alcuna autorizzazione fuochi pirotecnici in piazza Matteotti.


Il gruppo ha sottovalutato la pericolosità della cosa e il loro comportamento “ha creato pericolo per l’incolumità pubblica”, così come sottolineato dai militari. Per questo sono stati denunciati in stato di libertà, alla Procura della Repubblica estense, per accensioni ed esplosioni pericolose.

Proprio per preservare la pubblica incolumità e la sicurezza dei cittadini, gli spettacoli pirotecnici debbono essere autorizzati dalla autorità locale di pubblica sicurezza, che effettua preventivi sopralluoghi ed accertamenti, con personale specializzato, prima di rilasciare l’autorizzazione. Per le stesse ragioni, l’accensione di fuochi pirotecnici, deve essere effettuata da professionisti muniti di specifica licenza, comunemente appellati come “fuochini”. Ora i tre giovani dovranno rispondere del concorso nel reato avanti al Tribunale di Ferrara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA