Contenuto riservato agli abbonati

Ferrara, venticinque anni a fumetti: «Un sogno divenuto lavoro»

La fumetteria Quinta Dimensione, inaugurata il 1° ottobre 1996 in via Carlo Mayr, è diventata punto di riferimento per gli appassionati

FERRARA. Da cliente a titolare. L’avventura di Lorenzo Bonfatti, alla guida della fumetteria Quinta Dimensione, comincia a metà anni Novanta. «Ho iniziato a leggere fumetti da bambino, me li passava mio fratello maggiore poi l’interesse è cresciuto, mi sono appassionato e alla fine è diventato il mio lavoro». Domani la fumetteria di via Carlo Mayr festeggerà 25 anni ininterrotti di attività, un traguardo importate per Lorenzo e Rudi Castelli, suo socio. «Abbiamo aperto il 1° ottobre 1996 e all’inizio non è stato facile ma col passare del tempo le cose sono andate sempre meglio. I periodi più complessi sono stati quelli della crisi del 2008 e i mesi post terremoto nel 2012. Ora il mercato è in crescita, dopo il Covid-19 abbiamo riscontrato un interesse maggiore anche da parte di lettori diversi». Se i personaggi della Bonelli e della Marvel per anni hanno rappresentato una certezza, negli ultimi tempi sono i manga ad aver preso il sopravvento. «Quando abbiamo aperto le produzioni italiane e americane andavano per la maggiore, i manga erano quasi ininfluenti poi nel corso degli anni il mercato nipponico ha preso piede e ora, soprattutto da parte dei più giovani, notiamo un interesse sempre crescente», racconta Bonfatti. Quinta Dimensione per gli appassionati è diventato un punto di riferimento. «L’online? Abbiamo uno zoccolo duro che preferisce venire in negozio. Passare tra gli scaffali, sfogliare gli albi e scoprire le novità ha sempre un suo perché e noi, essendo specializzati in questo settore, sappiamo dare consigli e risposte».

Samuele Govoni


© RIPRODUZIONE RISERVATA